Bisognerebbe conoscere questi 3 indizi per assicurarsi le migliori clementine del cesto

Le clementine sono il frutto per eccellenza del periodo natalizio. Grazie alla loro dolcezza si possono mangiare a tutte le ore del giorno. Non hanno nulla da invidiare ai loro vicini parenti, arance e mandarini. Infatti sono in molti che ne vanno ghiotti e che ne consumano a chili. Certo come ogni agrume, non tutte le clementine che troviamo sono morbide succose e dolci. È necessario saper scegliere specificamente quale singolo frutto rispecchierà poi queste qualità. Per questo bisognerebbe conoscere questi 3 indizi per assicurarsi le migliori clementine del cesto.

I benefici del conoscere questi trucchi

È quasi scontato dire che più una cosa è buona più la si mangia. Quindi più le clementine che avremo scelto saranno dolci più ne consumeremo. Forse non siamo ben consapevoli di quanto questo possa farci bene. Ci immaginiamo essendo un agrume che questo frutto contenga vitamina C. Ma magari non sappiamo che 100g di clementine contengono oltre il 50% del fabbisogno giornaliero di vitamina C.

Inoltre contiene anche folati e tiamina che sono dei composti fondamentali per i processi metabolici energetici. Questi ci aiutano a creare energia per il nostro corpo. E ancora abbiamo il beta carotene il pigmento precursore della vitamina A. Questo è coinvolto positivamente in molti processi del nostro organismo, compreso quello relativo alla vista. Una cosa che ci stupirà ancora di più è che questo frutto ha solo 47 calorie per 100g. Quindi riassumendo: vitamine, antiossidanti, metaboliti e pochissime calorie. Cosa aspettiamo ad abbuffarci?

Ecco il segreto

Se andiamo a scegliere questi agrumi alla cieca sicuramente ne otterremo almeno una metà che non soddisferà i nostri palati. Infatti bisognerebbe conoscere questi 3 indizi per assicurarsi le migliori clementine del cesto e per non trovarsi in questa situazione. Scopriamo allora quali sono. La prima cosa su cui porre l’attenzione è la buccia. Questa deve essere spessa e non sottile, che aderisca troppo al cuore del frutto. Poi dobbiamo soffermarci sul colore, più l’arancione sarà vivo, più sarà buona la clementina. Altro punto fondamentale è la consistenza. Dobbiamo andare a toccare il frutto e scegliere quello più morbido, sarà sicuramente succoso. Diffidiamo dagli agrumi duri, questi saranno più secchi e aspri. Con queste indicazioni prenderemo sicuramente le clementine più dolci, succose e buone.

Consigliati per te