Badiamo alla nostra salute anche in casa. Quali sono le piante che purificano l’ambiente?

Uno dei fattori che mette seriamente a rischio la nostra salute è rappresentato dallo smog.

Esso raggiunge davvero delle percentuali allarmanti in talune città d’Italia. Quali, in particolare Torino, Milano, Rovigo, Frosinone, Venezia, Alessandria, Padova, Pavia, Cremona e Treviso.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Queste sono le città che Legambiente ha considerato tra le più inquinate. Naturalmente lo smog è un nemico invisibile. In quanto caratterizzato da polveri sottili che possono danneggiare la qualità della vita e della salute.

Anche nei posti meno inquinati, inoltre, esistono sostanze nocive derivanti dall’uso di prodotti chimici, dagli impianti di riscaldamento, dal fumo di sigaretta ecc.

Sicché, conviene ridimensionare almeno in casa la nostra esposizione all’inquinamento e metterci al sicuro. Esistono, all’uopo, una serie di piante in grado di assorbire le sostanze inquinanti. Quindi capaci di rendere l’aria più pulita.

Sicché, badiamo alla nostra salute anche in casa. Ma quali sono le piante che purificano l’ambiente?

Piante che purificano l’ambiente in casa

Ebbene, alla fine degli anni ’80, uno scienziato della NASA, Bill Wolverton, condusse uno studio che dimostrò come molte piante siano capaci di neutralizzare le sostanze organiche inquinanti, che si trovano all’interno dei nostri ambienti domestici.

Dallo studio è emerso che vi sono una serie di piante in grado di purificare gli ambienti chiusi. Ecco, di seguito, quali sono queste piante.

L’anturio, il potos e la gerbera

L’anturio. Questa è una pianta che va esposta alla luce e innaffiata regolarmente. Essa purifica l’aria dall’ammoniaca, presente in molti detergenti per la casa e che può rivelarsi tossica per i polmoni.

Il potos. Si tratta di una pianta che assorbe il monossido di carbonio, proveniente dalle stufe a legna o dai caminetti. È una pianta rampicante che può essere collocata anche in zone molto ombreggiate e va innaffiata all’occorrenza.

La gerbera. Questa, invece, è una pianta, con fiori colorati, molto usata per adornate i balconi. Essa ha il pregio di rimuovere il benzene dall’aria.

La sanseveria, la dracena, l’edera e la tillanzia

La sanseveria. Più nota come “lingua di suocera”, la sanseveria è una delle piante da interni più usate ed efficaci per depurare l’aria. Essa non richiede necessariamente molta luce per sopravvivere. Inoltre, ha la caratteristica di filtrare la formaldeide e di rimuovere le sostanze ignifughe che si trovano nelle case nuove o nei mobili di nuova fabbricazione.

La dracena. Questa è una pianta non richiede molta luce per essere curata. Essa assorbe sostanze quali il tricloroetilene e lo xilene che si trovano in lacche, oli e vernici.

L’edera. Si tratta di una pianta che purifica dal biossido di azoto che promana da apparecchi che riscaldano con l’uso della legna, del gas e del cherosene. Essa, inoltre, elimina anche le dispersioni derivanti dai fornelli a gas e le polveri sottili. Poi, è facile da tenere in quanto non richiede particolari cure.

La tillanzia. È una pianta utile per chi lavora in continuo contatto con schermi televisivi o computer. Infatti, agisce contro le cariche elettrostatiche.

In definitiva, badiamo alla nostra salute anche in casa. Abbiamo indicato quali sono le piante che purificano l’ambiente. Dobbiamo solo correre ad acquistarle, scegliendole in base alle nostre esigenze.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te