Attenzione in questi casi non possiamo detrarre le spese mediche dal modello 730

La Redazione di ProiezionidiBorsa ha trattato più volte il tema della detraibilità delle spese mediche. In un recente articolo abbiamo analizzato le modalità di detrazione delle fatture del dentista. Abbiamo scoperto che la maggior parte delle spese medico-sanitarie beneficia della detrazione del 19%. Oltre a constatare che il Fisco agevola il cittadino includendo automaticamente l’importo di sconto fiscale dal 730 precompilato. In questo articolo vedremo però che in alcune situazioni la detrazione non è possibile. La motivazione può risiedere sia nell’effettivo esborso economico rispetto alla fattura, sia nella natura stessa della prestazione. Facciamo, quindi, molta attenzione in questi casi non possiamo detrarre le spese mediche dal modello 730.

ProiezionidiBorsa TV

Le assicurazioni sanitarie

Chi ha contratto un’assicurazione sanitaria può vivere con minori preoccupazioni visite ed esami medici. Almeno dal punto di vista economico. Queste polizze, infatti, pagano parzialmente o integralmente fatture e parcelle relative alle spese mediche. Comprendono anche gli esami, gli interventi chirurgici e le prestazioni odontoiatriche. La normativa fiscale prevede la detrazione solo per le spese effettivamente sostenute dal contribuente. Gli importi coperti da una compagnia assicurativa, quindi, non rientrano nel novero delle spese detraibili dal 730. Attenzione in questi casi non possiamo detrarre le spese mediche dal modello 730! L’articolo 15 del D.P.R. 917/86 indica, però, un’eccezione. Se per i premi assicurativi versati dal contribuente non spetta la detrazione, quest’ultimo potrà portare in detrazione le spese sanitarie. Anche quando coperte dalla polizza.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Le spese sanitarie non detraibili

Esistono ulteriori casi in cui non possiamo beneficiare della detraibilità per le prestazioni mediche. L’articolo 15 del TUIR esclude dalla detrazione le spese accessorie dei trattamenti termali. Potremo quindi detrarre le fatture relative alle prestazioni di cura. Non, però, le spese di viaggio per raggiungere la località o quelle di vitto e alloggio per la permanenza. La Legge 160/19 impone poi il pagamento delle spese mediche con strumenti tracciati ai fini dell’ottenimento della detraibilità. Chi paga in contanti, quindi, non vedrà quella detrazione nella propria dichiarazione precompilata. Quindi, attenzione in questi casi non possiamo detrarre le spese mediche dal modello 730.

Attenzione in questi casi non possiamo detrarre le spese mediche dal modello 730

L’attuale normativa tributaria prevede un’altra casistica in cui è esclusa la detraibilità delle spese mediche. Le detrazioni fiscali sulle spese sanitarie hanno infatti una precisa franchigia fissata in 129,11 euro. Al di sotto di tale soglia, la detrazione del 19% non vale e quindi il contribuente non la troverà nella propria dichiarazione. In conclusione, le spese sanitarie consentono generalmente il vantaggio della detraibilità fiscale. Esistono però delle eccezioni se paghiamo in contanti, abbiamo un’assicurazione oppure non superiamo la franchigia prevista. Quindi, attenzione in questi casi non possiamo detrarre le spese mediche dal modello 730.

Consigliati per te