Attenzione è arrivato il momento di riparare e proteggere la nostra pianta di limone dai primi freddi

Il freddo sta arrivando. L’autunno è ormai inoltrato ed è tempo di prepararsi all’inverno. Per noi e per le nostre piante. Alcune di esse soffrono terribilmente l’abbassamento delle temperature. Bisogna ripararle, affinché non abbiano problemi e possano morire. Con la giusta cura, le si aiuterà a prepararsi alla primavera, quando potremo sfoggiarle nuovamente.

Una di queste è il limone. Pianta ornamentale che in molti posseggono nei propri giardini. Per i fiori profumatissimi, per i frutti gialli e perché fa bellissima figura agli occhi dei nostri visitatori. Quando, però, si approssima l’inverno è bene preoccuparsi di lei, perché è pianta delicata che sopporta poco le rigide temperature. Quindi, bisogna cominciare a pensare di ritirarla e coprirla. Se è posta in una posizione del nostro giardino molto esposta, è necessario ripararla. Non dobbiamo portarla in casa, altrimenti il calore eccessivo dei riscaldamenti, farà sì che soffra per il troppo caldo. Di conseguenza, è giusto trovare una posizione idonea all’esterno, andando poi ad agire sulle coperture.

Attenzione è arrivato il momento di riparare e proteggere la nostra pianta di limone dai primi freddi

Se si ha un pergolato, si può posizionare la pianta vicino al muro. In posizione protetta, si può anche pensare di lasciarla scoperta. Importante è che possa godere della luce anche d’inverno. Un accorgimento utile potrebbe essere quello di usare il tessuto non tessuto per proteggerla. Come metterlo? Possiamo decidere di stenderlo sul terreno, posizionare il sottovaso e il vaso sopra di esso e poi avvolgerne le radice e la prima parte del tronco. Fermare il tutto con delle mollette da bucato. In questo modo, la pianta rimarrà con la chioma scoperta e potrà godere della luce del giorno.

Se vogliamo adottare una precauzione maggiore, possiamo decidere di avvolgere anche la chioma quando inizia l’oscurità, per poi scoprirla al mattino. In particolare, nei periodi di freddo intenso, potremmo anche decidere di lasciare la pianta completamente coperta. La cosa importante è che siano ben riparate le radici. Se ci accorgessimo che le temperature dovessero costantemente scendere sotto i cinque gradi sottozero, allora il tessuto non tessuto non sarà più sufficiente. A quel punto, dobbiamo munirci di un telo in cotone o in pile e fare lo stesso procedimento precedente. Avvolgere il vaso in modo che le radici non vengano attaccate dal freddo.

Innaffiatura

Per quanto riguarda l’innaffiatura, sarebbe buona cosa dare una bottiglia da un litro di acqua ogni due settimane.  Pratichiamo una piccola apertura nel nostro telo, versiamo e richiudiamo subito. Questa procedura dovrà essere fatta durante il giorno, nel primo pomeriggio, una volta scomparso il sole. Attenzione è arrivato il momento di riparare e proteggere la nostra pianta di limone dai primi freddi, per curarla al meglio e ritrovarla forte in primavera. Pronta a fruttificare ancora. Quindi, ricapitolando, trovare una zona riparata, il più possibile vicino al muro. Scegliere il tessuto con cui coprire a seconda del variare della temperatura e innaffiare ogni due settimane. Così facendo, la nostra pianta di limone supererà l’inverno senza problemi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te