Attenzione al limite del contante per il versamento all’ATM bancomat

I sistemi di pagamento e versamento sono ormai evoluti, insomma anche senza l’impiegato di turno si potrà effettuare un’operazione. Ma attenzione al limite del contante per il versamento all’ATM bancomat. ProiezionidiBorsa illustra, in pochi minuti di lettura, quale sia il comportamento corretto nell’eseguire un versamento.

Il contante, come è risaputo, per tutto il 2021 può essere utilizzato in pagamento fino a 1.999 euro. A partire dal 2022 questo limite scenderà al di sotto di 1.000 euro. Questo vincolo normativo circoscrive l’ambito in cui è possibile ricondurre le operazioni effettuate in contanti. Chiaramente, riferendoci ai lettori privati, la situazione più frequente riguarda il contante prelevato per effettuare un pagamento, che dovrà avvenire secondo le regole esposte. Ma se, invece, per svariati motivi si detengono somme contanti superiori a 2.000 euro, sarà possibile versare all’ATM senza incorrere in seccature?

I limiti di natura tecnica al prelievo non si applicano al versamento

Innanzitutto, mentre per il prelievo il limite è determinato dal plafond giornaliero e mensile della carta bancomat, per il versamento non c’è. Nel senso che non esiste un limite tecnico al versamento del contante, ma un atteggiamento corretto. Chiaramente la mancanza di controlli soggettivi del personale di sportello potrebbe indurre a ritenere che si possa versare qualunque importo.

Una tal considerazione è del tutto errata in quanto un versamento anomalo comporta sempre seccature. Ovviamente seccature per il cliente che corrispondono a legittimi approfondimenti per la banca. Sarà anomalo il versamento non coerente con il proprio profilo economico finanziario.

Attenzione al limite del contante per il versamento all’ATM bancomat

Un dipendente che versa una somma sproporzionata rispetto al proprio stipendio, compirà un’operazione anomala. Lo stesso vale per un professionista che effettua frequentemente versamenti. Insomma, laddove non sia semplice individuare il nesso di coerenza potremmo essere chiamati in banca per fornire spiegazioni. Soventemente vengono richiesti anche i documenti fiscali in osservanza delle norme sull’antiriciclaggio.

Cosa fare quindi con un versamento diverso dal solito? Il consiglio è quello di effettuare sempre il versamento allo sportello spiegando l’eventuale caso straordinario. Se proprio non si riesce, magari per motivi lavorativi, è sempre meglio avvertire, preannunciando l’operazione.

Approfondimento

In arrivo il rimborso delle cartelle esattoriali insieme al saldo e stralcio

Consigliati per te