Attenzione al consumo eccessivo di carne perché oltre al colesterolo si rischia questo problema

Chi soffre di elevati livelli di acido urico nel sangue sa bene quali sono i fastidiosissimi sintomi che si possono verificare. Dolore alle articolazioni, formicoli e bruciori soprattutto sotto i piedi spesso sono il campanello di allarme che ci porta a fare degli esami mirati.

L’acido urico circola nel nostro corpo ed infine viene eliminato come sostanza di scarto. La sua produzione avviene quando consumiamo alimenti ricchi di purina come carne o interiora degli animali. Vediamo dunque cosa comporta mangiare spesso carne, soprattutto quella rossa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Attenzione al consumo eccessivo di carne perché oltre al colesterolo si rischia questo problema

Alte concentrazioni di acido urico possono causare una particolare patologia chiamata “gotta”, in cui le cristallizzazioni di urato colpiscono le articolazioni. Inoltre i cristalli urici possono finire nel sangue comportando un’infezione. Attenzione, dunque, al consumo eccessivo di carne perché oltre al colesterolo si rischia questo problema.

La gotta dipende dal consumo di certi tipi di alimenti, come la carne ma anche il pesce. L’uso eccessivo di questi alimenti, essendo un’alimentazione scorretta, crea un forte aumento di acido urico nel sangue.

Chi soffre di uricemia quindi dovrebbe bandire o limitare l’assunzione di carne e di cibi ricchi di grassi come selvaggina, interiora e molluschi.

Cosa fare per ridurre l’acido urico

Già limitare il consumo degli alimenti che abbiamo appena visto, può portare ad una diminuzione consistente dell’acido urico. Ma esistono alimenti antiossidanti che possono aiutare il nostro corpo ad espellerlo con facilità. Questi sono broccoli, cetrioli e pomodori, i quali prevengono la cristallizzazione nel sangue e nelle articolazioni.

Anche le ciliegie, frutto di stagione del momento, combattono la formazione e la cristallizzazione dell’acido urico grazie alla presenza delle antocianine.

Infine un buon decotto di cipolle con l’aggiunta di qualche goccia di limone aiuta ad espellere facilmente dall’organismo i cristalli di acido urico.

Approfondimento

Una tazza al giorno per ridurre colesterolo cattivo e proteggere lo stomaco.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te