Attenzione a questi gesti maleducati che tutti compiono quotidianamente senza accorgersene

Ci sono alcuni gesti che, benché compiuti in buona fede ogni giorno, non sono ammessi dal galateo e potrebbero essere interpretati come segno di maleducazione.

Da un lato si è concordi sul fatto che il comportamento imposto dal galateo è cosa impossibile da applicare al giorno d’oggi. Dall’altra, però, conoscere i gesti che potrebbero essere mal interpretati è importante per riuscire a regolarsi in ogni occasione.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Ecco quali sono alcuni dei gesti maleducati che si compiono ogni giorno senza accorgersene.

Cin cin

Attenzione a questi gesti maleducati che tutti compiono quotidianamente senza accorgersene. Si avvicina la fine dell’anno e il brindisi della mezzanotte del 31 dicembre è d’obbligo, anche se ridotto causa pandemia. Eppure il galateo non ritiene opportuno questo atteggiamento: sono invisi sia il tintinnio dei bicchieri che il cin cin urlato.

Infatti, non bisognerebbe mai scontrare i bicchieri l’uno con l’altro né urlare cin cin. Questa espressione, di origine cinese, era utilizzata dai marinai durante le loro bevute e questo non le conferisce, certamente, un aspetto elegante.

Buon appetito

Tutti quando ci mettiamo a tavola, e ci accingiamo a consumare il pasto, auguriamo “buon appetito” ai nostri commensali. Si tratta di un gesto compiuto in assoluta buona fede che, però, potrebbe fare inorridire un esperto di bon ton.

Perché non si dovrebbe mai utilizzare questa espressione? Il motivo è semplice, durante tutto il pasto l’attenzione dovrebbe essere concentrata sulla compagnia e non sul cibo. Dire “buon appetito”, invece, è come un’ammissione di colpa, il pasto ha più importanza dei commensali.

Le mani in tasca

Il galateo non ammette mai le mani in tasca ma ci sono dei casi in cui sono ancora meno tollerate che in altri. Nelle occasioni formali quali cerimonie, colloqui di lavoro e, in generale, ogni occasione professionale non bisognerebbe mai presentarsi con le mani nelle tasche.

La psicologia collega questo atteggiamento con indolenza e pigrizia, sicuramente stati d’animo che non andrebbero mostrati in determinate occasioni.

Gli occhiali da sole

Gli occhiali da sole sono i nostri migliori amici durante l’estate ma bisognerebbe sempre ricordare di rimuoverli appena si comincia a parlare con qualcuno.

Infatti, il galateo ritiene che indossare gli occhiali scuri, mentre si conversa con qualcuno, è un gesto peggiore del non togliersi il cappello. Gli occhi andrebbero sempre mostrati all’interlocutore, soprattutto se è la prima volta che lo si incontra.

Le bottiglie di plastica

Secondo le regole del galateo l’acqua, dopo essere stata acquistata, dovrebbe sempre essere travasata dentro a delle caraffe prima di essere servita.

Questo perché non è elegante mostrare l’etichetta dell’acqua, né riempire il tavolo con bottiglie di plastica.

Quindi, attenzione a questi gesti maleducati che tutti compiono quotidianamente senza accorgersene.

Consigliati per te