Assegni di oltre 2.000 euro per il genitore con 1 o più figli a carico e reddito superiore a 25.000 euro

Fino al 30 giugno 2021 esiste l’opportunità di ricevere assegni di oltre 2.000 euro per il genitore con 1 o più figli a carico e reddito superiore a 25.000 euro. Si tratta di aiuti economici che offrono sostegno ai nuclei familiari che potrebbero incontrare difficoltà nel fronteggiare le spese che comporta la crescita dei figli. Gli importi degli assegni variano a seconda delle condizioni economiche in cui versa il genitore che ne avanza richiesta. L’ammontare dei benefici aumenta in modo direttamente proporzionale al reddito complessivo del richiedente. Di conseguenza, tanto più bassa è la fascia reddituale di appartenenza tanto più elevato sarà l’importo dell’assegno spettante al contribuente.

Attualmente l’emergenza epidemiologica ha portato all’emersione di innumerevoli problematiche economiche e ha moltiplicato le situazioni di disagio finanziario. A risentirne maggiormente sono i nuclei familiari con più figli fiscalmente a carico che in età scolare o già studenti universitari gravano sensibilmente sul bilancio. Non sempre riesce possibile o fattibile per un genitore monoreddito provvedere adeguatamente ai crescenti bisogni e alle nuove esigenze dei figli. Non può che riuscire confortante pertanto sapere che si possono richiedere assegni di oltre 2.000 euro per il genitore con 1 o più figli a carico e reddito superiore a 25.000 euro. Nell’articolo “L’INPS chiarisce come richiedere assegni di oltre 1.600 euro per le mamme con più figli” troverete aggiornamenti sui nuclei familiari più numerosi.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Assegni di oltre 2.000 euro per il genitore con 1 o più figli a carico e reddito superiore a 25.000 euro

Per conoscere con esattezza l’importo dell’assegno che il genitore potrà ricevere con cadenza mensile occorre consultare la circolare INPS 60/2020. In essa compaiono i limiti reddituali e i corrispondenti importi per il periodo che va dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021. In allegato alla circolare vi sono inoltre le tabelle che riportano l’ammontare degli assegni per il nucleo familiare (ANF) che spettano ai lavoratori dipendenti e assimilati. La Redazione ha preso in esame in particolare gli assegni di oltre 2.000 euro per il genitore con 1 o più figli a carico e reddito superiore a 25.000. Intendiamo infatti individuare la somma di denaro che può richiedere il genitore che da solo provvede al mantenimento di 1 o più figli.

Consideriamo dunque il caso di un nucleo monoparentale con figli fiscalmente a carico e reddito complessivi che superano il limite di 25.000 euro. A tal fine occorre consultare la tabella 12. In questa figurano gli importi degli assegni in riferimento al reddito e al numero dei membri del gruppo familiare. Ad esempio, al genitore con 1 solo figlio e reddito fino a 25.176,69 euro spettano assegni al nucleo familiare pari a 69,30 euro su base mensile. A parità di condizione reddituale ma con 2 figli fiscalmente a carico l’importo dell’assegno cambia. Risulta infatti pari a 163 euro per  13 mensilità e così via scorrendo la tabella.

Consigliati per te