Arrivano pensioni INPS, pagamenti Bonus e ricariche di novembre con alcune novità

pagamenti

Come di consueto, l’inizio di un nuovo mese segna il rinnovo dei pagamenti INPS per tutta una serie di aventi diritto. Si parte dalle pensioni e si arriva alle ricariche su RdC, PdC, social card oltre all’accredito dei vari Bonus e dell’assegno unico figli.

Facciamo dunque un riepilogo di quanto ci attende nei prossimi 30 giorni. Anticipiamo solo che arrivano pensioni, pagamenti bonus e ricariche INPS di novembre e come sempre non mancano le novità su vari fronti.

Quando arrivano le pensioni di novembre in banca e alle Poste

Per i pensionati l’appuntamento con il vitalizio è fissato per mercoledì 2 novembre. Il discorso vale sia per chi riceve le somme per il canale Poste Italiane sia per chi sul conto corrente bancario.

L’unica divergenza riguarda chi ritira il rateo in contanti presso lo sportello fisico. In questi casi, infatti, il calendario dei pagamenti dovrebbe andare da mercoledì 2 a martedì 8 novembre, secondo l’iniziale del proprio cognome. Al riguardo si invitano i Lettori interessati a consultare il calendario dei pagamenti affisso all’esterno del proprio ufficio postale di riferimento.

Tuttavia, ritardo di un giorno rispetto al 1° del mese sarà ricompensato da due belle novità. La prima riguarda il famoso Bonus 150 euro introdotto dal decreto Aiuti bis (D.L. 144/2022) per chi ha un reddito inferiore a 20mila euro. La seconda il conguaglio della rivalutazione di quest’anno, in anticipo di 2 mesi rispetto ai tempi ordinari (il 1° del nuovo anno).

I pagamenti INPS nei primi 10 giorni di novembre

A novembre si rinnova anche l’ultimo appuntamento dell’anno per la ricarica della social card INPS. Ricordiamo che con essa si possono pagare le bollette luce e gas oltre i farmaci e la spesa alimentare. La data della ricarica bimestrale varia da caso a caso, ma in genere arriva nei primi 10-15 giorni del mese (un mese sì e uno no). In definitiva, questo pagamento coprirà il bimestre novembre e dicembre.

Tra i pagamenti di inizio novembre (tra il 7 e il 15) ricordiamo l’indennità NASPI e DIS-COLL per i disoccupati involontari. In questo caso la mensilità di competenza è quella del mese precedente, ossia quella di ottobre. Inoltre insieme all’indennità del mese arriverà il Bonus 200 del decreto Aiuti di maggio. Il discorso interessa solo chi ne ha diritto e non l’abbia ricevuto già ad ottobre.

Per l’accredito del Bonus IRPEF da 100 euro, ossia l’integrazione sull’indennità di disoccupazione, l’appuntamento è per l’inizio della seconda metà del mese. A grandi linee dovrebbe arrivare intorno al 20 del nuovo mese, giorno prima, giorno dopo.

Dall’assegno unico a reddito e pensione di cittadinanza

Intorno a martedì 15 sono attese le ricariche RdC e PdC per chi riceverà le rispettive misure per la prima volta in assoluto. Oppure per chi attende eventuali mensilità arretrate o il primo ciclo di ricariche dopo il rinnovo fatto nel mese di ottobre.

Per la ricarica ordinaria, ossia quella che va dalla 2° alla 18°, l’appuntamento è per la fine del mese. Tuttavia, a novembre assisteremo per forza a un cambio data rispetto al canonico 27 del mese. Quest’ultimo cadrà di domenica per cui dovrebbe esserci o un anticipo intorno al 25 (più probabile) o uno slittamento a lunedì 28.

Nella 3° settimana di novembre è atteso anche l’AUU su domanda di competenza del mese. Invece chi ne ha fatto domanda ad ottobre l’attesa è per la fine del mese. Entro domenica 13, infine, dovrebbero arrivare gli arretrati dell’AUU (su domanda) di ottobre e non l’abbia ancora percepito.

Da mercoledì arrivano pensioni INPS, pagamenti Bonus e ricariche di novembre

Infine ricordiamo che a novembre potrebbero esserci pagamenti residuali del vecchio Bonus 200. Il discorso riguarda solo chi non l’avesse ancora ricevuto pur avendone diritto.

Invece i 150 euro del Bonus del decreto Aiuti bis per i percettori RdC è atteso negli ultimi 3-4 giorni di novembre.

Sempre in tema di Bonus, gli arretrati di quello riferito ai bebè dovrebbero arrivare nei primissimi giorni di questo mese.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te