Altro che tacco 12, ma ecco come scegliere l’altezza giusta del tacco adatta al piede per slanciare la gamba

Ecco come scegliere l’altezza giusta del tacco adatta al piede-proiezionidiborsa.it

Il tacco ha il suo fascino, ma non sempre si vedono scarpe adatte al piede o alla figura di chi le indossa. E non tutte sanno che il tacco ha una sua logica. Non va preso a caso, ma dipende da tanti fattori. Quello che sta bene a una, potrebbe essere controproducente per altre. Ecco, allora, per non sbagliare, il tacco giusto adatto ad ogni piede.

La donna col tacco ha, indubbiamente, un fascino particolare, soprattutto per slanciare la figura di chi li indossa. Che, per molte, rappresenta anche una forma non solo di seduzione, ma anche per sentirsi bene con se stesse. E pensare che i tacchi, in origine, sono nati per gli uomini.
Non tutti sanno, infatti, che i persiani, per la guerra, si inventarono questa sorta di prolungamento delle loro calzature al fine di rimanere più saldi nelle staffe. C’è stato anche un periodo nel quale erano riservati solo ai nobili, ma, ben presto, tutti i ceti sociali hanno imparato ad apprezzarli ed usarli. Però, c’è tacco e tacco. Nel senso che se l’iconico tacco 12 è l’emblema, non è detto che sia adatto a tutti.

Scegliere l’altezza giusta del tacco per slanciare la gamba non sempre è semplice, ma si fa così

Insomma, per alcune verrebbe da dire, altro che tacco 12, ma ecco come scegliere l’altezza giusta per slanciare anche la propria figura. Ci sono vari consigli e tecniche per non sbagliare l’acquisto. Tenendo conto anche del problema della schiena.
Un tacco di 8 centimetri, per dire, sposta in avanti, nell’avampiede, il 90% del peso del corpo. A differenza di uno da 3 che è la misura ideale per equilibrare lo sforzo. Perfetto, questo da un punto di vista della salute. Poi, subentra anche l’altezza.

A far la differenza, per comprare il tacco ideale, è anche l’altezza di ognuna o saranno guai

Molte, infatti, usano i tacchi per sembrare più alte, ma bisogna stare attente a non esagerare e, soprattutto, a fare le cose in proporzione. Certo, davanti al tacco scultura indossato da Giulia Salemi, la voglia di tante di copiarla è cresciuta. Magari, sfruttando anche i 5 trucchi per vestirsi eleganti, spendendo poco.
Però, come detto, attenzione a non esagerare. Per dire, se si è alte non più di 160 cm, il consiglio è quello di non indossare tacchi oltre i 10 centimetri. Sapete perché? Potrebbe far percepire, a chi vi guarda, che avete gambe ancora più corte. Ovvero, l’effetto opposto

Altro che tacco 12, ma ecco come scegliere l’altezza giusta usando questa formula matematica

Fino ai 175 centimetri, si potrebbe indossare il tacco 12, mentre per chi è sopra questa altezza è concesso anche un tacco 14. Però, attenzione a non esagerare anche in questo caso, o si finirà per sembrare dei lampioni della luce. E il troppo alto, rispetto al partner, non è mai il massimo.
Non da meno è la misura del vostro piede. Piedi piccoli richiedono un tacco in proporzione. Come si fa, allora, a calcolare il tacco giusto? Semplicemente, misurate la lunghezza del vostro piede. Fatto? Bene, ora dividetela per 7. Il risultato, vi dirà la lunghezza del tacco da indossare.

Consigliati per te

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta ora l'articolox