Alcuni semplici accorgimenti per ben disporre i fiori recisi nei vasi e avere una casa allegra e colorata in ogni stagione

Quando siamo a contatto con la natura siamo sereni, gioiosi e in pace col mondo. L’aria pura, il cielo limpido, un leggero venticello, l’erba soffice ai piedi, magari pure il cinguettio degli uccelli fanno sì che l’umore cambi in meglio. È importante regalarci questi momenti in ogni stagione. Soprattutto è bene portare i bambini in luoghi lontani dal caos e dall’inquinamento, facendoli scoprire un mondo diverso e più salubre. Da qualche anno sono sorti dovunque molti agriturismi con fattoria didattica annessa. Sono posti in cui si possono conoscere degli animali, accarezzarli, cibarli e, nel caso dei pony, farci pure una passeggiata.

Nelle nostre case, se non si dispone di un giardino, è bello creare, comunque, uno spazio con un po’ di natura. Basta un piccolo balcone o un terrazzino. Ma anche in cucina si possono tenere delle piantine di erbe aromatiche. Non di rado, comunque, si va dal fioraio per prendere dei fiori recisi. Si possono fare tante composizioni per rallegrare l’appartamento o una tavola. Ogni fiore, però, ha bisogno di un vaso adatto. Ciò permetterà di farlo durare più a lungo e di mostrarlo al meglio.

Alcuni semplici accorgimenti per ben disporre i fiori recisi nei vasi e avere una casa allegra e colorata in ogni stagione

  • I gladioli, le tuberose, i crisantemi che hanno uno stelo lungo possono essere messi in vasi alti in un angolo di una stanza;
  • le rose, i garofani e i tulipani possono essere sistemati in vasi di media altezza su mobili e tavolini. I tulipani, di solito, stanno da soli, magari scegliendoli di vario colore;
  • le viole, i mughetti, gli anemoni, i narcisi sarebbe meglio metterli in vasi bassi e un po’ larghi; i fiori piccoli, in generale, si presentano bene in piccoli vasi o coppette;
  • le margherite stanno bene in catini di zinco o rame;
  • le dalie vanno messe in vasi alti;
  • per fare dei centro tavola carini e ordinati ci si può procurare una spugna adatta dal fioraio. Questa va messa in un cestino o altro contenitore basso e poi vi si possono sistemare i fiori recisi, aggiustando la lunghezza dello stelo.

Un’idea carina è quella di disporre insieme fiori, foglie, magari anche pigne, in un vaso basso e largo e mettere al centro una candela non profumata. Si possono pure utilizzare dei vasetti di vetro. In questo caso si possono coprire con della corda o dei nastri colorati e poi vi si inserirà un pezzo di spugna. A questo punto andremo a posizionare i fiori.

Abbiamo visto come è facile seguire alcuni semplici accorgimenti per ben disporre i fiori recisi nei vasi e avere una casa allegra e colorata in ogni stagione.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te