Affare per le famiglie con ISEE fino a 30.000 euro: sconto auto 40% e nessuna spesa carburante

ProiezionidiBorsa illustra in pochi passi quali sono le ultime agevolazioni per l’acquisto di un’auto elettrica e come sia possibile sfruttare il Superbonus 110%. Affare per le famiglie con ISEE fino a 30.000 euro: oltre sconto auto 40% e nessuna spesa carburante.

Acquisto auto con il Bonus del 40 % sul prezzo

Nel quadro delle misure approntate del MISE sulla mobilità sostenibile spicca un fondo stanziato dalla legge di Bilancio di 20 milioni di euro. Il fondo è dedicato alle famiglie con ISEE inferiore a 30.000 euro.  Per queste famiglie che vogliono acquistare un’auto elettrica pura è previsto uno sconto del 40% sul prezzo di listino. Esempio un’auto che costa 30.000 euro viene pagata 18.000 euro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Il prezzo di listino non deve essere superiore a 30.000 euro (iva esclusa) e la potenza non deve essere superiore a 150 kw. Pertanto, l’accessibilità è per un’ampia platea di famiglie e l’auto non sarà una Super Car, ma 150 kw sono di tutto rispetto. Tale decisione si è resa necessaria per il costo troppo eccessivo dei veicoli elettrici. In quanto nonostante i tanti incentivi, tra cui l’esenzione del bollo per diversi anni prevista da diverse Regioni, le vendite non decollavano.  Oggi, lo sconto del 40% sul prezzo, l’esenzione bollo, gli scarsi o nulli consumi (come vedremo), con una manutenzione easy, rendono l’acquisto un vero affare.

Affare per le famiglie con ISEE fino a 30.000 euro: sconto auto 40% e nessuna spesa carburante. In che modo?

Altro elemento ostativo alla diffusione della mobilità ecosostenibile è la paura di non trovare stazioni di servizio per ricaricare la nostra auto di energia elettronica. Pertanto il legislatore, per accelerare anche la diffusione di stazioni di ricarica, ha incentivato i privati a sostenere la spesa per la propria abitazione.

Con la facilitazione concessa del Superbonus 110%, nel quadro dei lavori di miglioramento energetico di almeno due classi, anche la stazione di ricarica viene integrata. In particolare, nel caso di sostituzione di impianti centralizzati o di cappotto termico su almeno il 25% della superficie dell’immobile, sarà possibile inserire altri interventi.  In particolare è possibile integrare l’impianto fotovoltaico, l’impianto di accumulo e la stazione di ricarica con la Wall Box. Tutti e tre gli interventi (insieme all’intervento Master) godranno di un credito d’imposta del 110 % da godere in 5 anni.

Affare per le famiglie con ISEE fino a 30.000 euro: sconto auto 40% e nessuna spesa carburante

Detto credito se non si ha capienza per detrarlo dalle tasse e se non viene scontato in fattura, si potrà cedere alle banche. Queste ultime saranno ben liete di guadagnare almeno l’8% restituendo il 102%. Cosicché avremo una stazione di ricarica a costo zero (o quasi) che produrrà “carburante” per la nostra auto! Una volta decisa la tipologia di auto, l’assorbimento dei consumi energetici e la compatibilità con il nostro stile di vita, si potrà decidere la grandezza degli impianti. Auto scontata e stazione di ricarica praticamente a costo zero: un vero affare!

Approfondimento

Come ottenere le agevolazioni Legge 104 per acquisto auto se ancora non si è in possesso della certificazione

Consigliati per te