blank

Addio bollo auto e multe non pagati: lo dice la Cassazione

Addio bollo auto e multe non pagati: lo dice la Cassazione. Con una recente sentenza (Ordinanza 14 novembre 2019, n. 29653), la Corte di Cassazione ha decretato l’annullamento di multe di piccoli importi, bolli auto e fermi amministrativi. Nello specifico la Suprema Corte ha dichiarato illegittimi i fermi amministrativi per le cartelle esattoriali provenienti dalla tassa automobilistica e dalle contravvenzioni.

Questo provvedimento è il recepimento giuridico della cosiddetta “rottamazione-ter”, ovvero la possibilità di estinguere tutti i debiti iscritti a ruolo.  Scopriamo insieme esattamente cosa sarà oggetto di cancellazione.

Addio bollo auto e multe non pagati

Lo dice la Cassazione. Il limite di 1000 Euro. In questo provvedimento introdotto con il Decreto Legge n.119 del 2018 sono comprese anche le multe stradali, per le quali non saranno previsti i pagamenti di interessi di mora né le maggiorazioni previste per legge.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Il Decreto sopra-citato cancella quindi tutte le cartelle e i fermi amministrativi qualora abbiano un importo inferiore ai Mille Euro.
Attenzione però: il requisito fondamentale che permette la cancellazione è l’iscrizione a ruolo tra il 2000 e il 2010.

Un altro aspetto importante da sottolineare è che il condono, previsto per i debiti entro i Mille Euro. Questo riguarderà il singolo importo iscritto a ruolo. Le singole voci, pertanto, verranno stracciate dall’Agente della Riscossione indipendentemente dall’importo totale richiesto al cittadino. E’ quindi importante controllare attentamente le cartelle esattoriali  con l’Agenzia poiché, se queste fossero state iscritte a ruolo nel periodo compreso tra il 2000 ed il 2010 e fossero di importo inferiore a 1.000 Euro per singolo ruolo, avremmo diritto all’annullamento. Riassumendo, se l’importo della cartella esattoriale è maggiore di Mille Euro bisogna sempre verificare se è possibile usufruire della sanatoria. Quindi, armandoci di pazienza, dovremo controllare le diverse voci, individuando di ciascuna la data d’iscrizione a ruolo e verificando l’importo esatto. Facendo così potrà risultare, ad esempio, che il bollo non pagato sarà sotto la soglia dei Mille Euro e quindi potremo beneficiare della sanatoria

Cosa comprende la sanatoria?

Questa sanatoria oltre a riguardare multe e bolli auto, comprenderà fermi amministrativi, Imu, Tasi, Tari e sanzioni amministrative. Purchè entro i Mille Euro, e iscritti a ruolo dal 1°gennaio 2000 al 31 dicembre 2010.

L’annullamento andrà ad operare dal 31 dicembre 2018. Da tale data l’Agente della Riscossione trasmetterà l’elenco in via telematica delle quote annullate all’interessato. Arrivando così alla beneamata “Pace Fiscale”.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.