A quanto vendere una vecchia macchina da cucito? Sappi che alcuni modelli valgono oro

A quanto vendere una vecchia macchina da cucito

Ad oggi non vengono utilizzate come un tempo. Tuttavia, all’epoca delle nostre nonne le macchine da cucire erano molto in voga. Tante persone ne avevano una in casa e proprio per questo è possibile che, rimettendo in ordine un vecchio scantinato, se ne ritrovi una. Il primo pensiero potrebbe essere di buttarla. Non farlo, perché sarebbe un vero peccato! Infatti, qualora fosse in buone condizioni, potrebbe essere rivenduta ad un prezzo relativamente alto e permetterti di guadagnare un bel gruzzoletto. Infatti, molti collezionisti sono alla ricerca di questi veri e propri pezzi d’epoca. Ciò non deve essere una sorpresa, dal momento in cui esistono molte persone che sono persino disposte ad acquistare vecchie console, fumetti, videogiochi, monete o macchine da scrivere a prezzi elevatissimi. 

A quanto vendere una vecchia macchina da cucito?

Come dicevamo, ci sono alcuni modelli che valgono davvero tanto. Ad esempio le macchine da cucito Singer d’epoca, cioè quelle risalenti agli anni ’50, che un tempo avevano una grandissima popolarità. Infatti, erano quelle più famose in assoluto.

Non sorprende che al giorno d’oggi questi modelli abbiano conservato un elevato valore, almeno agli occhi dei collezionisti più appassionati. A quanto vendere una vecchia macchina da cucito Singer? Scopriamolo a breve.

La risposta

Sembra che le Singer datate anni ’50 siano state rivendute a persino 200 euro. I modelli più rari e ancora funzionanti, invece, addirittura a 500-600 euro. Insomma, vale proprio la pena non buttare queste vecchie macchine da cucito.

Ovviamente, il prezzo a cui rivenderle dipende anche da una serie di fattori: la rarità del modello e il suo stato di conservazione sono quelle principali. Pertanto, una macchina da cucito in eccellenti condizioni, magari ancora impacchettata, potrebbe essere venduta ad un prezzo persino superiore. Tutto dipende, ovviamente, anche dall’accordo preso dall’acquirente. Insomma, il mondo del collezionismo è davvero vasto ed è incredibile constatare che potremmo guadagnare molto da oggetti impensabili e che ci verrebbe spontaneo buttare.

Lettura consigliata

Hai questo vecchio cellulare? Il suo valore adesso è esorbitante

 

Consigliati per te

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta ora l'articolox