A partire dal 1° luglio è in arrivo il bonus sociale per le bollette

L’ARERA ha emanato una delibera per stabilire la modalità di trasmissione delle informazioni necessarie all’assegnazione del bonus. Essa, infatti, in qualità di Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, è l’organo deputato a gestire questa materia.

Le informazioni dovranno passare dall’INPS al Gestore SII per individuare le famiglie aventi diritto alle agevolazioni sulle utenze. Infatti, a partire dal 1° luglio è in arrivo il bonus sociale per le bollette.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

I destinatari, sono come sempre, i consumatori in condizioni di disagio economico e/o fisico. La loro condizione di disagio viene rilevata attraverso la Dichiarazione Unica fornita dall’INPS nel rispetto della segretezza dei dati.

Le principali linee di intervento

L’obiettivo principale della normativa è quello di assicurare la tutela dei consumatori vulnerabili. In che modo? Anche attraverso sistemi che consentano l’attribuzione automatica del bonus elettrico, gas e idrico.

Inoltre, si punta ad un’estensione della misura ad un maggior numero di beneficiari. Questi ultimi, infatti, avranno la facoltà di segnalare situazioni di disagio anche alle associazioni o organizzazioni presenti sul territorio. Si tratta, ad esempio, di quelle per la tutela dei consumatori o aventi finalità sociali.

Inoltre, anche le società che erogano il servizio, dovranno adeguarsi alla normativa, chiedendo all’utente se ha diritto alle agevolazioni del bonus sociale.

A partire dal 1° luglio è in arrivo il bonus sociale per le bollette

I requisiti per chiedere l’accesso alle agevolazioni sono un ISEE non superiore a 8.265 euro. Oppure, in caso di famiglia con almeno 4 figli a carico, l’ISEE non deve essere superiore a 20.000 euro. Infine, ne hanno diritto i titolari del reddito e della pensione di cittadinanza.

Ancora: ogni anno l’ammontare del bonus sociale varierà in base al numero dei componenti della famiglia.

Per l’anno in corso lo sconto nella bolletta elettrica è di 128 euro per famiglie con 1 o 2 componenti. Invece, per quelle con 3 o 4 componenti, è pari a 151 euro. Per oltre 5 componenti, si arriva a 177 euro.

Il valore del bonus gas, invece, varia a seconda della categoria d’uso, dell’area territoriale di appartenenza e del numero di componenti della famiglia anagrafica. Sicché, si va da uno sconto di 30 euro a uno di 170, a seconda dei casi.

Infine, per il bonus acqua, è necessario consultare il sito del proprio gestore.

Approfondimento

Il decreto del Ministero del Lavoro del 15 maggio prevede un bonus aggiuntivo fino a 4.680 euro per i beneficiari del reddito di cittadinanza che iniziano un lavoro autonomo

Consigliati per te