A chi il sonno non viene e l’addormentarsi è un incubo orrendo con alcune app miracolose gli occhi si chiuderanno dolcemente 

Non tutti riescono ad addormentarsi al primo colpo e molti lo fanno solo cercando di stancare la mente il più non posso. Il sonno certamente è un elemento necessario alla vita e se non ci riusciamo ecco qualcosa che potrebbe farlo al posto nostro. Così a chi il sonno non viene e l’addormentarsi è un incubo orrendo con alcune app miracolose gli occhi si chiuderanno dolcemente.

Il sonno oggi è diverso

Nel mondo moderno il sonno non ha la stessa qualità di quello antico. Si vive da stressati e si dorme da stressati. Il risultato è che a mattino ci si sveglia stanchi come se il sonno non sia servito granché. Se prima la tazza di caffè ci dava la giusta carica per liberarci dalla voglia di dormire ancora, oggi invece a stento ci dà la forza per alzare le palpebre degli occhi.

La luce e la salute

Il Prof. Charles A. Czeisler del Brigham and Women’s Hospital di Boston, è il padre della cronobiologia moderna. I suoi diversi studi mostrano che la luce delle grandi città e quella casalinga, insieme a quella personale di tablet e smartphone influenza il nostro cervello e il nostro sonno.

Oggi l’esposizione alla luce artificiale è 10 volte più forte che 50 anni fa. E la luce blu in particolare influenza il nostro orologio biologico interno legato al ciclo giorno notte. Questo ciclo lo abbiamo in comune con piante ed animali ed è il principale strumento di sincronizzazione del nostro corpo con tutta la natura in cui siamo immersi. Alterando questo ciclo con la luce, si altera il sonno. Il corpo non segue più i suoi ritmi, si sregola e subentrano problemi di salute.

A chi il sonno non viene e l’addormentarsi è un incubo orrendo con alcune app miracolose gli occhi si chiuderanno dolcemente

Per aiutare ad addormentarsi la tecnologia ci può dare una mano. Alcune app ci seguono di notte, monitorando il nostro sonno. Altre ci aiutano con della musica rilassante come nel caso di “Suoni per il sonno”. Attraverso il miscelarsi di suoni della natura con altri, possiamo favorire il nostro rilassamento e il sonno.

“Sleep as Android” permette di monitorare il sonno durante la notte. Si potrà conoscere al mattino quanto tempo abbiamo russato, per quanti minuti ci siamo agitati, quante volte siamo entrati in apnea ecc.

Ambedue le app sono gratuite e possono aiutarci nel duro compito di addormentarsi. Ecco qualche consiglio per dormire meglio quando fa caldo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te