Una fantastica e facile posizione dello yoga che ci permetterà d’avere una schiena in forma ed elastica per ben cominciare le vacanze 

Capita che abbassandoci o stirando le braccia in alto sentiamo una resistenza a livello della schiena. Ora che inizia l’estate e molti si dedicano alle attività di montagna o di mare emerge la necessità di sentirsi sciolti e non arrugginiti. Per fare ciò ecco una fantastica e facile posizione dello yoga che ci permetterà d’avere una schiena in forma ed elastica per ben cominciare le vacanze.

Niente di meglio che lo yoga

Per prepararsi alle piccole attività delle prossime vacanze non c’è niente di meglio che lo yoga. Un’antica disciplina nata migliaia di anni fa in India, le cui origini sono ancora abbastanza sconosciute. Secondo la tradizione indiana lo yoga è stato consegnato da Dio direttamente agli uomini affinché potessero mettersi in relazione con lui.

E in effetti lo yoga è una disciplina che unisce corpo e spirito. Diversa in questo senso da tante discipline moderne che concentrano la loro attenzione esclusivamente sul potenziamento fisico. L’antica disciplina indiana attraverso delle posizioni dolci, ci permette poco per volta di liberare i blocchi presenti nel nostro corpo e raggiungere così una libertà di movimento completa.

Una fantastica e facile posizione dello yoga che ci permetterà d’avere una schiena in forma ed elastica per ben cominciare le vacanze

Al centro delle attenzioni di questa disciplina vi è la schiena e in particolare la colonna vertebrale. Nello yoga si dice che se si mette a posto la schiena si è già quasi fatto tutto quello che bisognava fare. Dalla colonna vertebrale si diramano i diversi nervi e sono collegati i vari centri nervosi che collegano tutto il corpo. Rendere la colonna flessibile ed elastica è lo scopo dello yoga. In questo modo le energie bloccate potranno circolare liberamente e ci si sentirà in perfetta forma.

La posizione del gatto

Questa posizione chiamata Marjariasana è molto semplice, una delle poche possibile in forma semplificata anche ai bambini che praticano questa disciplina.

Ci si mette carponi su un tappetino e si porta il mento verso il petto, s’inarca la schiena e contemporaneamente si espira. Poi si comincia a inspirare e si raggiunge la posizione contraria. La schiena diventa convessa, mento e occhi si sollevano verso l’alto.

Bastano tre semplici ripetizioni e senza forzare da fare ogni giorno a stomaco vuoto. La regola d’oro dello yoga è che se si sente resistenza, lì bisogna fermarsi. Questa si vincerà poco per volta con l’esercizio quotidiano.

Una posizione benefica che donerà più flessibilità alla nostra schiena. Ecco anche un’ottima attività come complemento di questo esercizio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te