5 trucchi per fare foto perfette e splendide con lo smartphone

Qualcuno pensa che la fotografia sia morta. Invece è un’arte ben vivente ed è forse la parte più preponderante in uno smartphone. Le case di costruzione dedicano a questo aspetto del cellulare la più grande attenzione. Ma per fare delle belle fotografie non basta avere un buona macchina, bisogna conoscere anche qualche regola fondamentale.

Nonostante gli sforzi della tecnologia sugli smartphone, questi non hanno ancora raggiunto i livelli e le prestazioni di un apparecchio fotografico. Anche per sceglierne uno buono ci sono alcuni consigli da seguire, soprattutto per evitare un fastidioso problema sull’immagine. Alcuni poi ignorano i 5 trucchi per fare foto perfette e splendide.

Nel lavoro di un fotografo spesso si cambia obiettivo alla macchina. Cosa che fa entrare polvere all’interno del corpo macchina. Questa si accumula sul sensore, dove vengono registrate le immagini. Un granellino di polvere o un peletto entrato accidentalmente, potrebbero rovinarla. Sistemarla richiederebbe molto lavoro al computer. Per questo motivo esistono alcune macchine fotografiche, che dovrebbero evitare questo problema.

5 trucchi per fare foto perfette e splendide con lo smartphone

A volte si utilizza lo smartphone per fare fotografia, così come ci viene consegnato al momento dell’acquisto. Alcuni ignorano, che in effetti il reparto fotografia del cellulare contiene diverse possibilità di regolazione. La prima cosa da fare allora sarebbe proprio di regolare bene l’immagine. Si potrebbe ad esempio disattivare il flash automatico, aggiustare la definizione dell’immagine e altre cose.

Il secondo punto da tener presente, valido anche per le macchine fotografiche, riguarda le basi della composizione dell’immagine. È normale che qualche regola di composizione bisogna conoscerla. Gli errori più comuni riguardano proprio lo sfondo. A volte non ci si accorge che la linea di orizzonte è cadente. Oppure che il soggetto è estremamente piccolo all’interno di un quadro molto vasto. Tutto ciò potrebbe rendere l’immagine poco apprezzabile.

Un altro punto importante riguarda la misura dell’esposizione. Normalmente gli smartphone la fanno in automatico secondo i loro programmi. Tuttavia qualche volta bisogna intervenire manualmente. Si può così aggiungere luce oppure toglierla a seconda delle esigenze della scena. Si può aumentare il contrasto o diminuirlo, oppure dare più o meno nitidezza all’immagine. In altri casi le immagini a colori si possono trasformare in una bellissima foto in bianco e nero.

La messa a fuoco e l’obiettivo

Uno dei punti principali per una buona fotografia è di mettere perfettamente a fuoco il soggetto da riprendere. Gli schermi tattili permettono di scegliere la zona da mettere a fuoco, direttamente toccando con il dito. Cosa che semplifica molto la ripresa, quando si scatta una foto. Il soggetto, che si vuole evidenziare, ha la precedenza nella messa a fuoco. A meno che non ci si lanci nel campo della fotografia concettuale, dove le regole sono leggermente diverse.

Con i moderni smartphone si può scegliere tra una ripresa con grandangolo oppure con tele. Lo si può fare direttamente dallo schermo, allargando o restringendo il campo dell’immagine. Anche questa scelta ci aiuta a migliorare nella composizione la stessa immagine.

Lettura consigliata

I cellulari più resistenti ad urti e polvere e come fare se cadono in acqua

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te