5 semplici trucchi per riconoscere le banconote false da 10 euro

Gli esperti di Proiezionidiborsa vi suggeriranno 5 semplici trucchi per riconoscere le banconote false da 10 euro. Rispetto agli esercenti che hanno il vantaggio di possedere i rilevatori automatici di banconote non autentiche, i consumatori sono meno fortunati. Il che significa che più facilmente possono ritrovarsi con carta moneta che non può essere utilizzata per effettuare pagamenti. Ricordiamo ai nostri lettori che spendere soldi falsi costituisce reato. L’articolo 457 del Codice penale non lascia spazio ad interpretazioni. Stabilisce che chi spende e mette in circolazione monete false è condannato alla reclusione fino a 6 mesi o ad una sanzione di 1.032 euro.

Ciò equivale a dire che un cittadino onesto, oltre all’inganno e alla frode, rischia persino di commettere un reato senza averne consapevolezza. Di qui l’importanza di imparare 5 semplici trucchi per riconoscere le banconote false da 10 euro. Nel precedente articolo “Come riconoscere una banconota falsa da 20 euro” troverete suggerimenti per il riconoscimento di carta moneta fasulla. Occorre considerare che la contraffazione delle banconote colpisce in particolare i tagli da 20 e da 50 euro. Ciò nonostante si assiste anche alla circolazione di carta moneta falsa di piccolo importo, quella cioè cui il consumatore presta meno attenzione.

5 semplici trucchi per riconoscere le banconote false da 10 euro

Il primo suggerimento che vi diamo consiste nel toccare la carta moneta che avete fra le mani. Non vi deve essere uno strato di cera sulla superficie della banconota perché essa è di cotone e quindi ha una consistenza alquanto rigida. Utilizzando il tatto dovrete poter rilevare uno spessore maggiore dell’inchiostro in coincidenza delle iscrizioni e del numero 10 che indica il valore.

Il terzo trucco per individuare una banconota autentica richiede di osservarla in controluce. Solo così si potrà rilevare la presenza della filigrana e del filo di sicurezza di colore scuro. Il quarto stratagemma cui ricorrere consiste nel piegare la banconota per vedere cambiare di colore la striscia su cui compare il simbolo dell’euro. I colori devono essere non solo luminosi ma anche nitidi e le immagini presenti non devono recare alcun difetto di stampa. In ultimo potrete affidarvi ad una lente di ingrandimento per accertarvi della presenza di microcaratteri che devono comparire sul fronte e sul retro della banconota.

Bridge Asset
Bridge Asset
Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.