3 regole per scegliere le piante da ufficio adatte al proprio ambiente di lavoro

Molte persone lavorano tante ore al giorno seduti ad una scrivania davanti al pc a casa o nel proprio ufficio. Anche se non si è all’aperto, occorre lo stesso creare un ambiente di lavoro sereno. Creare le condizioni per lavorare nel benessere è fondamentale. Per questo ci sono una serie di accortezze da seguire, ma di certo non possono mancare le piante.

Alcune piante sono piccole, crescono in vaso e sono perfette per stare in ufficio. In cambio di pochissime attenzioni possono dare tanto: una bella atmosfera, un po’ di colore, aria pulita. Dunque, ecco 3 regole per scegliere le piante da ufficio adatte al proprio ufficio o piccolo ambiente di lavoro.

Ci sono alcune piante che possono eliminare le sostanze tossiche presenti nell’aria, dare più ossigeno. Alcune riescono a vivere molto bene anche con la luce artificiale e con la poca luce del sole. Insomma, sono veramente adatte a spazi piccoli e chiusi come un ufficio.

3 regole per scegliere le piante da ufficio adatte al proprio ambiente di lavoro

Non tutti gli uffici e gli ambienti di lavoro sono uguali. Se una persona decide di abbellire il proprio ufficio con delle piante deve necessariamente fare delle considerazioni. Ci sono, ad esempio, 3 piccole regole, una sorta di guida alla scelta. Queste sono:

  • la predisposizione a prendersi cura delle piante e le conoscenze su questo argomento;
  • lo spazio presente nella stanza;
  • la luce che entra dalle finestre.

Se non si ha esperienza, se non si è portati per la cura delle piante, è inutile prenderle e poi farle soffrire per mancanza di cure. Inoltre, bisogna sempre considerare l’ambiente che le accoglierà, quindi spazio, temperatura, luce naturale o artificiale. Detto questo, se le condizioni ci sono, allora si può procedere per avere dell’ottima compagnia durante le ore di lavoro.

Le migliori per l’ufficio e per migliorare l’ambiente di lavoro

In generale, ci sono alcune piante che sono più adatte di altre a stare in ufficio. Ad esempio, le piante grasse sono perfette. Considerando sansevieria, cactus, crassula, spatifillo, queste richiedono pochissime attenzioni e nella stagione fredda occorre dare loro pochissima acqua, anche soltanto una volta al mese. Potrebbero dare un tocco in più all’ambiente di lavoro, renderlo un po’ esotico.

Allo stesso modo, sono molto indicate come piante da ufficio anche il bambù e il pothos. Il primo riesce a vivere anche con luce artificiale e con poca luce indiretta del sole. Il secondo è molto resistente, richiede poca acqua e ha due qualità preziosissime: elimina sostante tossiche dall’area che lo circonda e purifica l’aria che si respira.

Lettura consigliata

Coltivazione e cura di questa varietà di pianta portafortuna 

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te