3 alternative al conto corrente bancario per mettere al sicuro soldi e risparmi

Vi sono casi in cui si preferisce non depositare su un conto corrente il denaro che si possiede. Si cerca piuttosto un modo per tutelare le somme di denaro che si sono accumulate e di sottrarle ai costi di gestione dei depositi bancari. Altri invece studiano strategie per sottrarre i propri risparmi agli sguardi indiscreti di familiari che potrebbero accampare pretese.

Non necessariamente infatti i risparmiatori temono accertamenti dell’Agenzia delle Entrate per il possesso di denaro di dubbia provenienza. Più semplicemente può accadere che ad esempio in presenza di crisi coniugali si voglia evitare che i propri soldi finiscano nel comune calderone di un conto cointestato. Esistono dunque almeno 3 alternative al conto corrente bancario per mettere al sicuro soldi e risparmi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Possono essere diverse le esigenze che inducono a privilegiare altre soluzioni per custodire il denaro al di là della tradizionale apertura di un conto bancario. Anzi talvolta, e ad alcuni risparmiatori in modo particolare, converrebbe addirittura chiudere il conto e optare per soluzioni simili ma meno costose. Nell’articolo “Quanto costa tenere i soldi fermi sul conto corrente in banca?” troverete informazioni relative ai margini di perdita dei depositi bancari.

Conviene dunque almeno conoscere 3 alternative al conto corrente bancario per mettere al sicuro soldi e risparmi e tra esse valutare l’acquisto di una cassetta di sicurezza. In esse il risparmiatore può depositare, oltre ad oggetti preziosi come oro, diamanti, anche somme di denaro in contanti. Fino ad alcuni anni fa solo i titolari di conto potevano avere una cassetta di sicurezza. Attualmente invece alcuni istituti di credito concedono l’affitto di una cassetta anche senza imporre come obbligatoria l’apertura di un conto.

3 alternative al conto corrente bancario per mettere al sicuro soldi e risparmi

Come seconda alternativa al conto corrente in banca si può prendere in esame la sottoscrizione di un libretto postale che ha dei costi di gestione più bassi. Potrebbe essere la soluzione ideale per il risparmiatore che si limita a semplici prelievi, versamenti, all’accredito di stipendi e alla domiciliazione di alcune spese. Con la carta Postamat il titolare del libretto postale ha opportunità di prelevare o versare contanti presso gli sportelli automatici di Poste Italiane. Fra le 3 alternative al conto corrente bancario per mettere al sicuro soldi e risparmi vi sono anche le carte di credito prepagate.

Con le carte ricaricabili si possono effettuare pagamenti e si possono ricevere bonifici se presentano il codice IBAN. Hanno il vantaggio di essere poco costose, ma per quel che riguarda gli importi che si possono ricaricare il limite di giacenza non è particolarmente alto.

Consigliati per te