1 famiglia su 5 è in grave difficoltà economica

Le famiglie italiane stanno messe male. Da una ultima rivelazione effettuata dal gruppo di ricerca Cerved Innovation Team emerge che 1 famiglia su 5 è in grave difficoltà economica. Sono stati prese a campione 500 famiglie in tutta Italia e di varie estrazioni. L’emergenza Covid-19 sta giorno dopo giorno facendo vittime eccellenti nel tessuto socio-economico del Belpaese. Nonostante questo dramma palpabile, chi deputato a prendere iniziative forti tergiversa e cerca di trovare soluzioni posticce. Oggi il 40% dei nuclei familiari sono assaliti dalla paura di finire sul lastrico perché temono che il prossimo passo sia la disoccupazione.

Usciremo dal tunnel?

Rispetto alla spada di Damocle delle minori entrate in famiglia il problema che viene avvertito non è solo per l’anno corrente ma anche per quello successivo. La sfiducia nel futuro è ai minimi termine e non c’è prospettiva. Molti si chiedono chi deve aiutare queste famiglie a ripartire, evitando le solite frasi di circostanza? La fotografia delle famiglie italiane è in bianco e nero: una su cinque accusa un impatto molto pesante sul reddito, percentuale che sale ancora di più se trattasi di nuclei familiari che guadagnano fino a 20mila euro. Come possono fare per superare questa crisi? Risposte ad oggi non se ne vedono. Proclami tanti. Ma intanto per far fronte a questo stato di necessità si è messo mani al risparmio e molti l’hanno dovuto fare anche in modo consistente.

Quali sono i peggiori pericoli

Le famiglie sono consapevoli che non vanno aiutate loro direttamente ma le imprese. La chiusura dell’azienda ha come riflesso la perdita dei posti di lavoro. In queste condizioni a fare le spese è il reddito: per quasi metà degli intervistati è inevitabile che il calo si abbia già da quest’anno a prescindere se si lavora o meno. Hanno già le ossa rotte le famiglie che si reggono sul lavoro autonomo. Per questa categoria la contrazione delle entrate è per il 30% e ha dovuto mettere mano ai risparmi. Purtroppo sono quelli che non vedono uscita dal tunnel e anche la preoccupazione di chiudere l’attività o di perdere il lavoro.

Lo stato emotivo

Sulle famiglie pesa anche lo stato emotivo che ha cambiato gli stili di consumo. Sono intorno al 15% le famiglie che ritengono di affrontare la crisi in modo sereno. Le prime spese che verranno messe da parte per sbarcare il lunario, indicate dalle famiglie, purtroppo riguardano salute, la cura dei familiari e l’istruzione. Ci possiamo trovare da 1 famiglia su 5 è in grave difficoltà economica, a più famiglie che lentamente trascurano i bisogni primari per evitare di finire sul lastrico creando però un disagio socio-sanitario.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te