Svelati finalmente tutti i passaggi su come rinvasare le piante senza rovinarle

Marzo è il mese per rinvasare le piante che ne hanno necessità, perché precede il periodo in cui iniziano a spuntare le nuove foglie. Il rinvaso è sicuramente un’operazione indispensabile per assicurare lunga vita alle piante.

Ma come essere sicuri che sia il momento giusto?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

È tempo di rinvasare:

  • quando la chioma della pianta risulta sproporzionata rispetto al vaso;
  • quando le radici escono dal foro di scolo;
  • quando il terriccio non riesce più a trattenere l’acqua quando innaffiamo;
  • quando sulla superficie del terriccio si forma una patina biancastra che indica un eccesso di calcare nell’acqua.

Se la pianta si trova in una delle situazioni sopra citate è arrivato il momento di cambiare il vaso.

Quest’operazione è molto delicata perché “stressa” le piante, sino addirittura a portarle alla morte. Ecco, allora, svelati finalmente tutti i passaggi su come rinvasare le piante senza rovinarle, da seguire step by step.

Primo passo

Prima di tutto è importante preparare il nuovo terriccio che accoglierà la pianta svasata. Bisognerà preparare una miscela composta da tre parti di terriccio universale, due parti di torba e una parte di sabbia abbastanza grossa così da rendere più porosa la terra.

Il terriccio ottenuto assicurerà un buon drenaggio alla pianta che potrà così crescere rigogliosa. Per velocizzare il procedimento sarà sufficiente mettere tutte le parti in una busta abbastanza ampia e scuotere dall’alto verso il basso.

Secondo passo

Subito dopo occorre togliere dal vaso la pianta: è importante afferrarla delicatamente dal colletto, girando il vaso verso giù. In questo modo si estrarrà la pianta con tutto il pane di terra.

In questa fase bisogna prestare molto attenzione a non spezzare le radici: è meglio rompere il vaso se si intuisce questo rischio! Una volta danneggiate le radici, infatti, non cresceranno più nuove foglie e la pianta seccherà.

Terzo passo

La regola d’oro quando si rinvasa una pianta è quella di usare un vaso di un diametro leggermente superiore (massimo 3 cm) rispetto al precedente. Poi, bisogna poggiare sul foro di scolo qualche pietra o dei cocci così da non far uscire tutta l’acqua e uno strato di argilla espansa che servirà a drenare.

Ora è il momento di versare un po’ del terriccio preparato e inserire nel nuovo vaso la pianta ben dritta. Infine, si dovrà colmare con il resto del terriccio e comprimere bene la terra attorno alle radici.

Una volta svelati finalmente tutti i passaggi su come rinvasare le piante senza rovinarle, la casa sarà sempre fiorita e piena di verde.

Consigliati per te