Sembra impossibile ma per un pothos bello da fare invidia bastano 4 furbi trucchetti poco conosciuti

Molti di noi amano prendersi cura delle piante. Queste rendono bellissime le nostre aree esterne e molto accoglienti le nostre case.

Se c’è una pianta davvero semplice da curare e che anche i meno esperti possono coltivare è il pothos. Il pothos è una pianta sempreverde molto diffusa nelle nostre case.

Molti di noi scelgono di coltivarla perché è estremamente resistente e semplice da coltivare. Nonostante ciò, non sempre riusciamo a mantenerlo folto e bello come vorremmo.

Per questo oggi spieghiamo che sembra impossibile ma per un pothos bello da fare invidia bastano 4 furbi trucchetti poco conosciuti.

Questa pianta da appartamento possiede foglie a forma di cuore di colore verde acceso e lucido. Avere un pothos con poche foglie rade e spente gli fa perdere tutto il suo fascino. In realtà, sono sufficienti poche e semplici accortezze per ottenere un pothos perfetto.

Mantenere le foglie delle nostre piante lucide e brillanti è possibile. Per questo motivo abbiamo già spiegato che avremo piante dalle foglie lucidissime usando questi 4 trucchi della nonna incredibilmente efficaci.

Se siamo curiosi di scoprire come avere un pothos dalle foglie folte e belle continuiamo a leggere l’articolo.

Sembra impossibile ma per un pothos bello da fare invidia bastano 4 furbi trucchetti poco conosciuti

Sebbene il pothos sia una pianta resistente e alla quale servono poche cure, è importante prestare attenzione ad alcuni aspetti.

Una delle caratteristiche che rendono il pothos una pianta molto amata sono le sue foglie folte di colore verde brillante.

La prima cosa che dobbiamo necessariamente fare per avere un pothos rigoglioso è una buona potatura. Se ciò che ci preoccupa è il fatto che la pianta cresce con poche foglie, potarla è la soluzione. Quando vediamo che la pianta fatica a mettere su nuove foglie, tagliamo qualche stelo.

Usando delle forbici ben sterilizzate tagliamo lo stelo circa 1 centimetro sopra la foglia. In questo modo, faciliteremo il processo di riproduzione della pianta. Ripetiamo il procedimento per ogni stelo, così il pothos tornerà a crescere in modo regolare.

L’importanza del fertilizzante

Se il pothos cresce sano e rigoglioso non necessita di fertilizzante. Se invece vediamo che si sviluppa a fatica e che le sue foglie perdono brillantezza, concimiamolo. Per farlo, scegliamo un concime ricco di azoto da fornire insieme all’acqua d’irrigazione almeno una volta al mese. Questo semplice passaggio ci permetterà di rinvigorire la nostra pianta.

Le giuste condizioni

Il pothos tollera bene anche periodi lunghi di siccità. Se ci dimentichiamo di annaffiarla, però, è probabile che la pianta perda brillantezza e prosperità. Ricordiamoci di annaffiare la pianta solo quando il terriccio è ben asciutto, circa ogni 10 giorni.

Un’altra condizione importante è la luminosità. Se la pianta riceve poca luce, inizia a perdere le foglie e a crescere meno. Pertanto, scegliamo una posizione molto luminosa, ma senza la luce solare diretta, che rovinerebbe le sue foglie.

Più pothos insieme

Se le piante sono ancora giovani possiamo farle crescere nello stesso vaso. Forse non tutti lo sanno, ma tenere più pothos nello stesso vaso li aiuta a crescere più belli e rigogliosi.

Questo accade perché più piante insieme creano una sorta di microclima perfetto e adatto per la loro sopravvivenza.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te