Riempiranno di fiori colorati giardini e balconi fino a fine estate queste 3 piante facili da curare diverse da ortensie e petunie

Siamo ormai in giugno e la mente vola alle prossime vacanze. La bella stagione è però anche sinonimo di piante e fiori. Già a partire da aprile, gli appassionati di piante e fiori cominciano a darsi da fare con vanghe, semi e terriccio. In realtà, i veri patiti, ed ovviamente i professionisti del settore, si danno da fare tutto l’anno. La natura, infatti, non va mai a riposo. Anzi, c’è proprio uno specifico calendario di colture, sementi e lavori da fare nell’orto e in giardino. Nei mesi più caldi dell’anno, però, un po’ tutti ci improvvisiamo esperti giardinieri. Anche chi non ha a disposizione un vero e proprio giardino, si impegna per dare un tocco di colore a terrazzi e balconi.

In campo botanico, le varietà sono pressoché infinite. Ci sono specie parecchio esigenti che richiedono cure costanti e particolari. D’altra parte, è bene ricordare che piante e fiori sono esseri viventi. Come tali, si possono quindi anche ammalare. Per farle crescere sane e rigogliose è importante conoscerne le specifiche esigenze. Tuttavia, chi è alle prime armi non deve scoraggiarsi né farsi intimorire da quanto appena detto. Esistono infatti molte varietà piuttosto rustiche, che non hanno quindi grandi necessità. Sicuramente, una pianta molto adatta ai meno esperti è il geranio.

Le piante estive per eccellenza sono poi le ortensie e le petunie, così come le azalee e l’oleandro. Grandi soddisfazioni le regalano poi anche altre varietà che sopportano bene il sole e che hanno portamenti particolari, ad esempio a cascata. Ma le varietà tra cui scegliere non sono di certo finite. Nelle prossime righe andremo a suggerire altri 3 tipi di piante adatti a tutti. Sopportano molto bene il caldo e quindi non hanno grossi problemi neppure in piena estate.

Riempiranno di fiori colorati giardini e balconi fino a fine estate queste 3 piante facili da curare diverse da ortensie e petunie

Cominciamo dalla zinnia, di cui esistono più varietà. Troviamo infatti esemplari piccoli o grandi. I fiori, solitari, somigliano alla margherita e possono essere semplici o doppi. Per quanto riguarda i colori, ci sono praticamente tutte le tinte ad eccezione del blu. Molto particolari sono poi le varietà bicolori e screziate. Questa pianta va sistemata in una zona ben soleggiata. Ama infatti la calura. Sarebbe consigliato optare per la varietà ibrida zinnie profusion, perché fiorisce anche in autunno.

Molto graziosa anche la lantana. Una pianta che genera fiorellini molto piccoli. La particolarità di questa specie sta nel fatto che i suoi fiori tendano a cambiare colore durante la fioritura. Ad esempio, esistono varietà a fiori rosa e arancio, o bianchi e lilla. Non mancano tuttavia anche lantane a fiori a tinta unita. Abbondanti fioriture fino a fine agosto ce le può regalare anche la fresia. Una bulbosa dai fiori molto colorati. Oltre che in piena terra, la fresia può essere coltivata anche in un vaso profondo. L’importante è che i bulbi abbiano spazio a sufficienza per crescere. A fine stagione, è bene ricordarsi di rimuovere i bulbi dal terreno e conservarli per la fioritura dell’anno successivo. Ecco, quindi, le 3 piante che Riempiranno di fiori colorati giardini e balconi fino a fine estate.

Lettura consigliata

Balconi e giardini fioriti per tutt’estate grazie a queste 3 coloratissime piante facili da curare che resistono bene al sole

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te