Questa moneta che tutti hanno può valere fino a 6.000 euro

Almeno una volta nella vita abbiamo tutti sentito parlare di collezionismo di monete. Una attività da non confondere con la numismatica, che altro non è che lo studio scientifico della moneta e della sua storia.

Il collezionismo di monete rare comprende spesso quelle monete emesse in circolazione per brevi periodi, coniate con errori ed imperfezioni o legate a particolari avvenimenti storici. Si è spesso però portati a pensare che queste siano monete antiche o di Paesi lontani e quindi difficilmente in nostro possesso.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

In verità è proprio il contrario, queste preziose monete passano spesso di mano in mano quotidianamente senza che nessuno si renda conto del loro valore. In questo articolo vedremo infatti perché questa moneta che tutti hanno può valere fino a 6.000 euro.

Il centesimo sbagliato

Questa particolare moneta da un centesimo è stata coniata con due errori che la distinguono dalle altre. Al posto dell’immagine di Castel del Monte in Puglia troveremo la Mole Antonelliana di Torino, immagine che normalmente è raffigurata sulla moneta da due centesimi. E anche il diametro è quello della moneta da 2 centesimi, ossia di 18,75 mm.

Di questo raro pezzo ne sono state coniati appena 7.000 esemplari, ritirati quasi immediatamente. Tuttavia si pensa ne rimangano in circolazione circa un centinaio, uno dei quali venduto nel 2013 ad un’asta Bolaffi per la somma di 6.600 euro.

Dove conviene vendere le monete rare

Al giorno d’oggi la maggior parte delle vendite di monete si fanno online attraverso i siti di aste specializzate. Questi siti spesso permettono di vendere le monete gratuitamente e in alcuni casi offrono anche un servizio di valutazione da parte dei loro esperti. Tra i più usati e conosciuti troviamo Ebay e Catawiki, che non si occupano solo di monete e permettono di vendere esemplari a qualunque prezzo. Oppure Aste Bolaffi e Nomisma, che permettono anche di consultare aste attive e passate.

Proprio queste aste sono il luogo migliore dove poter vendere questa moneta che tutti hanno che può arrivare a valere fino a 6.000 euro.

 

Approfondimento

Come fare soldi vendendo le vecchie carte Pokémon

Consigliati per te