Quanti soldi si spendono per mantenere un cane di taglia grande?

Quando si decide di portare a casa un cane, cucciolo o adulto, è sempre una gioia per tutti. Tuttavia, prima di acquistare o adottare un animale, bisognerebbe sempre fermarsi a pensare ai pro e ai contro di questa scelta.

Da un lato è evidente che un cane sia un compagno di vita meraviglioso ma dall’altra non sempre si è consapevoli di alcuni fatti.

Il cane accompagnerà la nostra vita per almeno una decina di anni, richiederà tempo, energie, spazio e un notevole dispendio economico. Gli animali, infatti, hanno bisogno di essere seguiti in tutte le fasi della loro vita.

Ovviamente, chi decide di portare a casa un cane di taglia grande dovrà avere le risorse economiche e lo spazio per permettergli di vivere una vita dignitosa. Questo perché, un cane di taglia grande necessita di spese decisamente maggiori rispetto a un cane piccolino.

Gli Esperti di ProiezionidiBorsa avevano trattato l’argomento in questo articolo in relazione ad animali di taglia media e piccola, oggi si tratterà dei cani grandi.

Quanti soldi si spendono per mantenere un cane di taglia grande?

Se si opta per un cucciolo le spese saranno elevate durante il suo primo anno di vita, principalmente per via delle spese veterinarie.

Ma quali sono le spese che incidono maggiormente sul budget? Quanti soldi si spendono per mantenere un cane di taglia grande?

Cibo

La nutrizione è uno dei fattori che incidono maggiormente sulla spesa mensile e annuale per questi animali. Certamente al supermercato è possibile ripiegare su alimenti economici ma questo tenderà ad incidere negativamente sulla aspettativa di vita dell’animale.

Infatti, crocchette e scatolette economiche spesso sono di bassissima qualità e questo potrebbe comportare dei gravi danni per la salute del cane. Sarà meglio optare per cibo di qualità dal costo medio, questo permetterà di raggiungere un giusto equilibrio tra spesa e salute.

L’acquisto del cibo inciderà mediamente 1.800 euro sul budget annuale del proprietario dell’animale.

Veterinario

Quella per il veterinario è l’altra grande spesa che tocca affrontare quando si adotta un animale. Come detto in precedenza, i primi e gli ultimi anni di vita del cane saranno quelli più esosi per quanto riguarda le spese veterinarie.

Negli anni il cane avrà bisogno di effettuare uno o due controlli all’anno per verificare il buono stato di salute e per il richiamo dei vaccini.

Le visite costeranno circa 50/60 euro l’una a seconda della tipologia di controllo. Ovviamente nel caso in cui il cane mostrasse dei problemi di salute andrà portato a visitare con celerità e questo comporterà dei costi.

Costi che dipenderanno dalla gravità della situazione e dagli esami che effettuerà il veterinario.

Per i cani di taglia grossa una grande spesa sarà legata alle radiografie per la diagnosi preventiva di displasia di anca e gomito da effettuare sul cucciolo. Il costo di queste radiografie effettuate in anestesia totale potrebbe arrivare ai 500 euro.

A queste spese, che sono le principali, andranno sommate quelle per gli accessori (collare, guinzaglio, branda, giochi, cuscini) e per la pulizia.

Si tratterà, però, di spese una tantum  per mantenere un cane di taglia grande a discrezione del proprietario dell’animale.

Consigliati per te