Quante buste paga servono per chiedere un finanziamento?

Hai finalmente trovato un lavoro stabile, in regola e con un buon stipendio. Oltre alla legittima soddisfazione dopo una lunga ricerca, stai anche pensando di chiedere un finanziamento. Magari per comprare l’auto nuova che sogni da tanto tempo. Oppure per acquistare una casa per te e la tua famiglia. In questo articolo cercheremo di capire quanto tempo devi aspettare dalla firma del contratto per chiedere un prestito in banca. Insomma, cercheremo di rispondere ad una domanda di molti Lettori: quante buste paga servono per chiedere un finanziamento?

Molto dipende dal contratto

Per capire quante buste paga servono per chiedere un finanziamento dobbiamo, per prima cosa, leggere attentamente il contratto di lavoro. In particolare, dovremo capire se il contratto è a tempo determinato o indeterminato. Banche e finanziarie, infatti, non erogano finanziamenti più lunghi della durata residua dei contratti di lavoro. Per questo motivo, chi ha un rapporto di lavoro a tempo determinato spesso fatica a richiedere un finanziamento. Se però, il nostro contratto è a tempo indeterminato, le cose saranno molto più facili.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Il periodo di prova

Un secondo aspetto fondamentale per capire quante buste paga servono per chiedere un finanziamento, è la durata del periodo di prova. L’articolo 2096 del Codice Civile, infatti, prevede la possibilità di risoluzione del contratto di lavoro durante la prova. La durata di questo periodo non è uguale per tutti e dipende dall’inquadramento del dipendente e dal CCNL di settore. In altre parole, durante il periodo di prova il datore di lavoro può licenziare in qualsiasi momento il dipendente. Insomma, il contratto è davvero a tempo indeterminato solo dopo la fine di questo arco temporale. Per questo motivo, normalmente banche e finanziarie, attendono la fine della prova per erogare del credito.

Quante buste paga servono per chiedere un finanziamento?

Abbiamo capito che prima della scadenza del periodo di prova, sarà difficile ottenere credito anche con un contratto a tempo indeterminato. Per stabilire quante buste paga servono per chiedere un finanziamento dobbiamo anche capirne la finalità e l’importo. Le banche, infatti, preferiscono finanziare chi dimostri una stabilità lavorativa. Quindi per richiedere un semplice prestito bastano generalmente le 2 o 3 buste paga che dimostrano il superamento del periodo di prova. Per un importo elevato o un mutuo, la banca potrebbe chiederci almeno un semestre di anzianità presso l’attuale datore di lavoro. Concludendo, ricordiamo ai Lettori che oggi esistono delle alternative alle consuete banche e finanziarie per ottenere un prestito. Abbiamo analizzato le piattaforme di crowdfunding per privati in un recente approfondimento.

Consigliati per te