Quando un genitore può detrarre le spese di ristrutturazione della casa del figlio?

Quale genitore non aiuta i propri figli?

Spesso i genitori sostengono i figli anche contribuendo economicamente alle spese per la ristrutturazione della casa.

Quando un genitore può detrarre le spese di ristrutturazione della casa del figlio?

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Le regole sui pagamenti da portare in detrazione per le spese di ristrutturazione casa sono molto chiare.

Chi vuole usufruire delle detrazioni nella dichiarazione dei redditi deve soddisfare alcuni requisiti.

I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni casa spettano per legge:

-ai proprietari o titolari di diritti reali sugli immobili su cui si effettua la ristrutturazione,

-all’inquilino o comodatario,

-al proprietario o nudo proprietario,

-al titolare di un diritto reale di godimento,

-ai soci di cooperative divise e indivise e soci delle società semplici,

-agli imprenditori individuali, solo per gli immobili che non rientrano fra quelli strumentali o merce.

Quando un genitore può detrarre le spese di ristrutturazione della casa del figlio?

Oltre ai beneficiari su indicati, le detrazioni spettano anche ad altre categorie di persone.

Possono, infatti, usufruire delle detrazioni fiscali per la ristrutturazione casa anche coloro che effettivamente pagano i lavori.

Purchè chi effettua il pagamento risulti anche il titolare del bonifico o delle fatture o delle ricevute di pagamento.

Immaginiamo, dunque, un genitore che paga i lavori di ristrutturazione della casa del figlio. Può, detrarre le spese?

Quando è possibile detrarre le spese

Il genitore può detrarre le spese di ristrutturazione della casa del figlio quando:

-convive con il figlio

-abbia la casa in usufrutto o comodato ad uso gratuito indipendentemente se sia residente nell’immobile

Quando non è possibile detrarre le spese

Quando, invece, il genitore non convive con il figlio e la casa su cui si effettua la ristrutturazione non è nella disponibilità del genitore, quest’ultimo non può detrarre le spese.

Approfondimento

Se pago la visita medica di mio padre con il mio bancomat, lui potrà detrarre la spesa?

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.