Puntualmente al raggiungimento dei target le quotazioni invertono: il caso Eurotech

eurotech

A nulla è valsa una trimestrale molto buona, per Eurotech vale la legge dettata dai nostri indicatori. Puntualmente al raggiungimento dei target le quotazioni invertono e questo non si è verificato solo con il titolo in esame, ma accade con elevatissima probabilità anche per le altre società quotate.

I primi nove mesi del 2022 hanno visto i ricavi in aumento del 36,1%. Il fatturato della di Eurotech, infatti, è salito da 43,95 milioni di euro a 59,83 milioni di euro. Anche la perdita netta di 3,74 milioni di euro è migliorata rispetto al rosso di 6,89 milioni di euro nei primi nove mesi del 2021.

È peggiorata, invece, la posizione finanziaria netta che da un livello positivo di 6,2 milioni di euro di inizio anno è passata in negativo per 15,7 milioni di euro. Questo peggioramento, però, non deve preoccupare in quanto è prevalentemente legato all’uscita di cassa per il pagamento dell’acquisto di InoNet.

Interessanti sono anche le prospettive di crescita. La società, infatti, ha evidenziato un backlog di ordini pari a circa 87 milioni di euro confermando la possibilità di una crescita organica a doppia cifra del fatturato sui dodici mesi.

Da notare che negli ultimi 12 mesi il titolo ha fatto peggio della media del settore di riferimento, dove si è meglio distinto il titolo SECO di cui ci siamo occupati qualche settimana fa.

Indice dei contenuti

Puntualmente al raggiungimento dei target le quotazioni invertono: le indicazioni dell’analisi grafica

Le azioni Eurotech (MIL:ETH) hanno chiuso la seduta del 15 novembre a quota 3,422 euro, in ribasso dell’1,10% rispetto alla seduta precedente.

La tendenza in corso fino alla chiusura del 15 novembre è stata rialzista e ha raggiunto la sua massima estensione in area 3,52 euro. Come si vede dal grafico, poi, dopo un tentativo di accelerare al rialzo la forza della resistenza ha fatto sentire il suo peso. Le quotazioni, quindi, hanno ripiegato al ribasso aprendo alla possibilità che la discesa possa continuare fino in area 3,3 euro. In questo caso, poi, la massima estensione ribassista potrebbe andare a collocarsi fino in area 3,1 euro.

Solo l’immediato recupero di area 3,48 euro potrebbe creare le condizioni per un’accelerazione rialzista i cui obiettivi potranno essere calcolati sono a inversione avvenuta.

eurotech

Consigliati per te