Potare le rose e le piante del giardino a gennaio sarà facilissimo grazie a queste astuzie che pochi conoscono

L’inverno è ormai entrato nel vivo e tra qualche giorno si affronteranno i cosiddetti giorni della merla. Si tratta dei giorni più freddi dell’anno che sanciranno l’apice del periodo invernale. In seguito le giornate e, nel migliore nei casi le temperature, cominceranno ad alzarsi portandoci verso la primavera.

Il mese di gennaio è quello giusto per procedere con le potature di piante in piena terra e in vaso.
Gli appassionati di giardinaggio non dovrebbero farsi intimorire dal freddo e dalle giornate più corte. Le piante ancora addormentate si lasceranno potare senza riportare danni per svilupparsi rigogliose durante la primavera.

Tra le regole oltre a quelle che sanciscono quali attrezzi utilizzare e come tagliare i rami sono importanti quelle che consigliano a che temperatura procedere.

Potare le rose e le piante del giardino a gennaio sarà facilissimo grazie a queste astuzie che pochi conoscono

Quando si decide di potare meglio controllare preventivamente i rami. Alcune piante, infatti, avranno già cominciato ad emettere nuove gemme. Tra le altre si ricorderà che per le rose e le ortensie in molti casi gennaio sarà il periodo in cui spunteranno le prime gemme.

Quando si potano le rose bisognerà cercare di non tagliare troppo a ridosso di queste. Il periodo perfetto per procedere alla potatura delle rose va da metà gennaio a inizio marzo e molto dipenderà dalla varietà.

Anche nella potatura delle rose andranno utilizzate cesoie affilate e ben disinfettate per scongiurare rischi. Degli attrezzi non adatti, infatti, potrebbero provocare tagli grossolani e rovinare il tessuto della nostra rosa.

Nel caso di malattie le piante dovrebbero sempre essere potate per ultime per evitare di trasmettere patologie da una all’altra.

Dopo il taglio si consiglia di disinfettare le cesoie utilizzando alcol o candeggina e, in seguito, gettare via i rifiuti nell’indifferenziato.

Temperatura

Per quanto riguarda le temperature, poi, saranno ottimali quelle tra i 3 e i 9 gradi raggiunte in una giornata di sole.

Meglio rimandare quando le temperature sono troppi basse, 0 gradi o inferiori. Oltre a questo anche giornate nebbiose o piovose andrebbero evitate. Infatti il rischio sarà quello di danneggiare la pianta.

Tra le cose importanti da ricordare per evitare la trasmissione di funghi da una pianta all’altra è che i rami si presentino asciutti e non umidi.

Meglio procedere durante le ore più calde della giornata, tra le 12 e le 16.

In ogni caso meglio terminare la potatura delle piante in giardino e in vaso entro la prima settimana di febbraio.

Infatti sarà proprio in questo mese che quasi tutte le piante cominceranno a germogliare. Ecco, quindi, perché potare le rose e le piante del giardino a gennaio sarà facilissimo grazie a queste astuzie che pochi conoscono.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te