Poche e semplici mosse per nominare erede il proprio cane

È nota la decisione del famoso stilista Karl Lagerfeld di lasciare parte della sua eredità all’amata gatta Choupette. I possessori di animali domestici si saranno domandati, almeno una volta, se sia effettivamente possibile emulare la scelta del grande stilista.

ProiezionidiBorsa TV

Questa decisione, che a molti potrebbe apparire come un inutile capriccio, è presa molto sul serio da chi ha come unico compagno di vita un animale. Infatti, spesso, la scelta viene maturata da coloro che vogliono garantire una vita dignitosa al proprio quattro zampe anche dopo la morte.

Ma cosa dice la legge italiana in proposito? È davvero possibile nominare erede un cane o un gatto?

Poche e semplici mosse per nominare erede il proprio cane

La legge italiana non prevede la possibilità di scrivere all’interno di un testamento affermazioni del tipo “Lascio tutti i miei beni al gatto Caio o al cane Sempronio”.

Il motivo per cui disposizioni del genere saranno considerate nulle e non eseguibili è presto spiegato: mancanza di capacità giuridica.

Infatti, gli animali per la legge sono considerati delle res. E come tali non possiedono capacità giuridica. Tuttavia, è possibile aggirare queste regole adottando degli escamotage quando si redige il testamento.

La soluzione

Quando si redige il testamento sarà cura del testatore nominare un erede diretto. O istituire un legato in favore di una persona fisica o giuridica.

L’erede potrà essere chiunque, da un vicino di casa a un’associazione che si occupa di animali. Chi viene nominato sarà tenuto ad amministrare le somme nell’interesse dell’animale. E dovrà occuparsi del suo benessere.

Ma come assicurarsi che l’erede diretto utilizzi effettivamente le somme per l’animale? Se non ci si fida sarà possibile nominare un esecutore testamentario. Questi avrà il compito di vigilare sull’operato dell’erede.

Il suo intervento potrebbe rendersi necessario nel caso di violazioni delle disposizioni testamentarie. Queste violazioni avranno come conseguenza la richiesta di revoca del lascito del de cuius.

Ecco quali sono queste poche e semplici mosse per nominare erede il proprio cane. Per scoprire quali beni cadono in successione si consiglia la lettura di questo articolo.

 

Consigliati per te