Per proteggere fiori e piante in giardino o sul balcone da cocciniglia e altri parassiti proviamo questo pesticida naturale 

Dopo i freddi e grigi mesi invernali, quando il giardino era secco e spoglio, quanto fa bene al cuore vedere piante e fiori rinascere?

Arrivata la primavera, gli amanti del giardinaggio possono finalmente rimettere mano a vasi e fioriere, sbizzarrendosi nella scelta di nuove specie e sfumature variegate.

Ad esempio, l’angolo riservato alle erbe aromatiche potrebbe essere arricchito con del basilico rosso, ugualmente ottimo in cucina ma ovviamente più colorato di quello tradizionale.

Anche chi preferisce andare sul sicuro, scegliendo delle più classiche petunie, potrebbe comunque sfruttare questo trucchetto per renderle più rigogliose.

Una volta operati i rinvasi necessari e piantati i bulbi preferiti, non resta altro da fare che godersi lo spettacolo di primi germogli e fioriture.

Ma spesso capita che, proprio mentre stiamo festeggiando le prime gemme o elogiando il verde delle foglie, ci accorgiamo di una terribile minaccia: i parassiti.

Tra i più noti la cocciniglia che colpisce indistintamente piante da appartamento o collocate in esterni, causandone un progressivo indebolimento.

Non è difficile notarla, perché si presenta con striature bianche, immediatamente visibili sul rigoglioso verde smeraldo delle foglie.

Tuttavia, non è l’unica a minacciare il nostro verde e dunque urge correre ai ripari per proteggere fiori e piante in giardino o in interni.

In commercio esistono svariati prodotti dedicati alla disinfestazione, ma nulla vieta di provare con qualche semplice rimedio fai da te.

Il composto che presenteremo nelle righe seguenti è completamente naturale e si realizza con ingredienti di facile reperibilità, che spesso abbiamo già a casa.

Nello specifico, per preparare questo composto naturale, ci occorreranno:

  • olio di Neem;
  • acqua;
  • bicarbonato;
  • sapone liquido per le mani.

Per proteggere fiori e piante in giardino o sul balcone da cocciniglia e altri parassiti proviamo questo pesticida naturale

Cominciamo prendendo un innaffiatoio più o meno capiente e riempiamolo con 1 litro di acqua.

Aggiungiamo quindi due cucchiaini di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di olio di Neem, ma, qualora ne fossimo sprovvisti, sostituiamo con altro olio vegetale.

A questo punto, amalgamiamo anche 10 gocce di sapone liquido per le mani e mescoliamo con qualche utensile da giardino.

Non dovremo poi fare altro che trasferire il composto in un contenitore spray e vaporizzarlo direttamente sulle foglie, con particolare attenzione a quelle malate.

Naturalmente queste sono indicazioni di massima, per cui potremmo anche chiedere al nostro vivaista di fiducia.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te