Per bicchieri splendenti a mano e in lavastoviglie non serve il brillantante ma questa soluzione economica

Apparecchiare la tavola con bicchieri lucidi e luminosi è una grande soddisfazione. Soprattutto quando si tratta di quelli che più ci piacciono e che riserviamo alle occasioni speciali.

Eppure, a volte, nonostante la pulizia frequente e l’attenzione nel conservarli, sono opachi e macchiati. Malgrado i nostri sforzi non raggiungono la lucentezza desiderata e non sappiamo spiegarci il perché.  Per bicchieri splendenti a mano e in lavastoviglie non serve il brillantante ma questa soluzione economica che ci potrebbe aiutare a rimediare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il problema

I nostri bicchieri, calici da vino come anche semplici bicchieri per l’acqua, perdono lucentezza. In più a volte presentano delle vere e proprie macchie, soprattutto all’altezza dell’orlo.

Potrebbe trattarsi di macchie d’acqua e detersivo rimaste durante l’asciugatura. Il più delle volte però dipende dalla qualità dell’acqua, non di rado infatti nelle nostre tubature vi è molto calcare. Questo problema può verificarsi sia con il lavaggio a mano che in lavastoviglie.

Tipiche invece della lavastoviglie sono quelle macchie provocate da un suo uso sbagliato. Infatti una temperatura troppo alta non solo potrebbe danneggiare i nostri bicchieri, ma tende anche a crearvi degli aloni. Un modo per prevenirli è aprire lo sportello appena terminato il lavaggio, così da far fuoriuscire il vapore prodotto. Inoltre è meglio evitare prodotti troppo aggressivi il cui uso talvolta è ingiustificato.

Ricordiamoci poi che anche i vapori della cucina tendono a rovinarli.

Per bicchieri splendenti a mano e in lavastoviglie non serve il brillantante ma questa soluzione economica

Vediamo dunque come poter far brillare nuovamente i nostri bicchieri e liberarli da quelle brutte macchie. Quando li laviamo d’altronde vogliamo la soddisfazione di vederli realmente puliti.

Vi è un metodo economico da provare, di quelli che si tramandano nelle case e la cui invenzione si è persa nell’alba dei tempi.

Si basa su ingredienti che abbiamo in casa e risulta particolarmente delicato, più di altre soluzioni simili. Naturalmente meno saranno rovinati i bicchieri più le possibilità di successo aumenteranno.

Dobbiamo preparare una semplice soluzione con acqua e zucchero. Qualcuno mette lo zucchero sulla spugnetta direttamente e poi la bagna, ma i granelli potrebbero graffiare i nostri bicchieri, soprattutto se sfreghiamo.

Meglio inserire dello zucchero dentro una bottiglietta d’acqua e poi spruzzarlo sui nostri bicchieri, magari tramite un flacone spray.

Sciacquiamoli e procediamo al lavaggio vero e proprio in lavastoviglie o a mano. Se decidiamo di lavarli a mano usiamo una spugnetta né troppo consumata né troppo rigida. Sfreghiamo leggermente dosando la forza, a incrinare un bicchiere ci vuole poco, soprattutto se dovesse essere di cristallo. In più prediligiamo detersivi a base di aceto o limone.

Se vogliamo usare la lavastoviglie, dopo averli sciacquati, possiamo inserirli tranquillamente e avviare il lavaggio, stando attenti sempre alla temperatura. Il brillantante indubbiamente renderà lucidi i nostri bicchieri ma in modo superficiale, c’è bisogno comunque di un trattamento precedente. Asciughiamo i bicchieri prima di sistemarli, assicuriamoci che non vi sia ancora acqua depositata, se la lavastoviglie lascia i piatti bagnati bisogna provare questo semplice rimedio.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te