Nuovo concorso pubblico INPS per lavorare a tempo indeterminato dal Nord al Sud

concorso

Un nuovo bando di concorso pubblico dell’INPS, per titoli ed esami, è apparso sulla Gazzetta Ufficiale n. 86 del 28 ottobre. L’Ente di Previdenza è alla ricerca di 38 professionisti di 1° livello dell’area tecnico-edilizia, ripartiti nelle seguenti figure:

  • 22 ingegneri elettrici e meccanici (selezione A);
  • 16 ingegneri civili, edili e architetti (selezione B).

I vincitori del nuovo concorso pubblico INPS per lavorare a tempo indeterminato verranno inquadrati nei ruoli del personale dell’Ente. Inoltre ricopriranno i posti vacanti presso le varie sedi dell’Istituto, al Nord, al Centro e al Sud, secondo le esigenze illustrate al 1° art. del bando.

Quali sono i requisiti di ammissione al nuovo concorso dell’INPS

L’ammissione alle selezioni è riservata ai candidati con cittadinanza italiana o di uno Stato UE o in linea con le disposizioni (e integrazioni)del D.L. 165/2001. Parimenti si richiede l’idoneità fisica all’impiego, il godimento dei diritti civili e politici e l’assolvimento dell’eventuale obbligo di leva.

I candidati non dovranno avere problemi con la giustizia per reati che conducono all’interdizione dai pubblici uffici. Ancora, non dovranno risultare destituiti, decaduti, licenziati o similari da un precedente impiego presso la P.A.

Per il profilo A è necessaria la laurea in Ingegneria elettrica o meccanica ovvero il possesso di un titolo equipollente o equiparato. Nella selezione B si richiede invece la laurea in Architettura, Ingegneria civile, Ingegneria edile o Ingegneria edile-Architettura. Parimenti sono ammessi i titoli di studio equiparati o equipollenti a quelli appena menzionati.

A tutti i candidati si richiede l’Iscrizione al rispettivo Albo di appartenenza. Ossia all’Albo dell’Ordine degli Ingegneri nel primo caso e all’Albo degli Ingegneri o degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori nel secondo. Oppure avere titolo a detta iscrizione, in entrambi i casi.

Le domande vanno inviate online entro il 28 novembre

Le istanze di partecipazione dovranno arrivare online tramite SPID o altra forma di identità digitale. Sarà sufficiente compilare il modulo predisposto, attraverso l’apposita applicazione presente sul portale INPS. Quanto ai termini, tutto andrà inviato entro le 16.00 del 31° giorno successivo a quello della pubblicazione del bando in G.U., quindi il 28 novembre.

Il contenuto dell’istanza e i documenti da produrre e allegare (per i candidati con e senza casistiche particolari) sono dettagliati all’art. 3 del testo ufficiale.

È arrivato un nuovo concorso pubblico INPS per lavorare a tempo indeterminato nelle sedi dell’Ente sparse lungo il Paese

Il bando prevede che la procedura concorsuale si snodi attraverso precise fasi. Si parte da una prova scritta il cui superamento costituisce un presupposto per accedere alla prova orale. Prima di quest’ultima c’è la fase della valutazione dei titoli a beneficio dei candidati ammessi all’esame orale.

Nel dettaglio, il primo test consiste nella soluzione di una batteria di domande a risposta multipla attraverso dispositivi informatici. Le domande differiranno a seconda del profilo per il quale ci si candida. Ai candidati non è consentito accedere alle sedi della prova muniti di libri o pubblicazioni, carta per scrivere, appunti e manoscritti. Lo stesso dicasi in merito ai dispositivi mobili e/o elettronici come palmari, cellulari, lettori MP3, etc.

Il successivo art. 7 dettaglia invece quali sono i titoli valutati dalla Commissione, con relativo punteggio fino a un massimo di 15 punti. Infine approderanno all’esame orale i soli candidati che avranno conseguito un punteggio di almeno 21/30 al primo test scritto.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te