Molti non lo sanno ma sono queste le piante migliori per assorbire l’umidità da casa e prevenire le muffe

I primi freddi iniziano a farsi sentire e con essi anche l’umidità entra in casa. Questa ristagna soprattutto nelle zone senza passaggio d’aria e rimuoverla diventa un problema. Se non si vogliono acquistare i costosi deumidificatori non c’è niente di meglio che ricorrere alla natura. Tuttavia, molti non lo sanno ma sono queste le piante migliori per assorbire l’umidità da casa e prevenire le muffe.

Dove si accumula l’umidità in casa

Le zone in cui c’è più accumulo di umidità in casa sono, generalmente, la cucina e il bagno. Il vapore acqueo che viene dall’utilizzo dell’acqua calda nel bagno e dal cucinare in cucina crea molta umidità.

Se non si aprono le finestre e si permette il ricambio d’aria, i vapori si attaccano alle pareti. Poco per volta si cominciano a creare i primi accumuli di umidità, che daranno vita alle muffe. La loro carica di spore potrebbe creare problemi di salute soprattutto alle persone più sensibili e agli asmatici. Vediamo, allora, cosa si può fare per tentare di eliminare l’umidità dall’aria.

Molti non lo sanno ma sono queste le piante migliori per assorbire l’umidità da casa e prevenire le muffe

Non sempre si è nelle condizioni di poter creare un ricambio d’aria e allora bisogna ricorrere alle piante. Alcune di queste hanno delle capacità particolari per assorbire umidità. Lo fanno naturalmente perché è un loro modo per nutrirsi. Normalmente una pianta prende dal terreno bagnato i suoi nutrimenti necessari, grazie alle radici. Ma quando il terreno è secco e l’aria è umida, alcune mettono in azione le proprie foglie.

Una delle piante che più di altre ha questa capacità è il pomodoro, come risulta da questo studio. Quando il terreno scarseggia d’acqua, allora le sue foglie cominciano a cercarla e a prenderla dall’umidità dell’aria. Questo esperimento ha mostrato che è tanta l’acqua che riescono a catturare con le foglie. Questa supera perfino anche quella che le radici possono prendere da un terreno su cui è piovuto.

Oggigiorno alcuni coltivano il nostro amato pomodoro fuori al terrazzo, ma anche in casa. Se ci si chiede qual è la migliore stanza di casa per far crescere una piantina di pomodoro, la risposta certamente è la cucina. Assorbirà umidità e all’occorrenza ci regalerà un datterino all’occasione mancante in casa.

Una pianta cattura umidità

Un’altra pianta da prendere in considerazione per gli ambienti molto umidi è certamente l’orchidea. La caratteristica di questo fiore tropicale è di possedere delle radici aeree. Sono radici particolari che crescono al di fuori del vaso, allargandosi come tante braccia verso l’esterno. Il loro scopo è quello di catturare umidità dall’aria circostante e lo fanno in modo molto efficiente.

Il posto migliore per un’orchidea, per far funzionare a meraviglia le sue radici aeree è il bagno, che riceverà anche un romantico tocco di colore.

Per una casa asciutta c’è bisogno anche di qualche attenzione in più. Allora ecco 7 ottime regole per evitare che l’umidità s’impadronisca della nostra casa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te