Miliardi di fiori azzurri inonderanno i nostri terrazzi per mesi grazie a questa meravigliosa pianta che richiede pochissime cure

La specie di cui vogliamo parlare oggi è davvero irrinunciabile per chi adora i fiori. Infatti, questa specie è stata importata nei giardini di tutta Europa proprio per il suo alto valore decorativo. Se decidiamo di adottarla, miliardi di fiori azzurri inonderanno i nostri terrazzi per mesi grazie a questa meravigliosa pianta che richiede pochissime cure.

Una pianta davvero speciale

La lobelia è una pianta amatissima da tutti i giardinieri. Di questa famiglia fanno parte oltre 300 specie, ma la più comune e apprezzata è la lobelia erinus.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

La lobelia erinus è una pianta erbacea dal portamento prostrato, ciò vuol dire che ha la tendenza a formare delle morbide cascate. I fiori sono piccoli e dal blu intenso, con un occhiello bianco al centro. Oggi però ne esistono diverse varianti, che vanno dal rosa al porpora.

La fioritura è di tipo annuale, ciò vuol dire che fioriscono una sola volta all’anno come la maggior parte delle piante. A differenza di altre però, la lobelia offre una fioritura lunghissima, che dura da aprile ai primi freddi dell’autunno.

Miliardi di fiori azzurri inonderanno i nostri terrazzi per mesi grazie a questa meravigliosa pianta che richiede pochissime cure

Se vogliamo mettere le mani su questa straordinaria piantina, siamo nel mese giusto! Infatti, ad aprile è disponibile nella maggior parte dei vivai. In questo modo non dovremo aspettare i tempi della semina ma direttamente trapiantare la lobelia nei nostri vasi.

Adesso però dobbiamo fare attenzione a dove metterla. Infatti, se c’è una cosa che può interrompere precocemente la sua fioritura, è il sole diretto. Quindi, questa pianta è perfetta per quei balconi spesso in ombra. La luce indiretta sarà più che sufficiente per il sostentamento della lobelia!

Cure e malattie

Abbiamo detto che questa pianta richiede pochissime cure, ed è così. Potremmo lasciarla a sé stessa e godere comunque dei suoi colori. È poco soggetta a parassiti e malattie e non ha bisogno di grandi quantità d’acqua. Come ogni pianta però, non gradisce un terreno secco ed è quindi necessario inumidirlo quando necessario.

Per avere una fioritura abbondante consigliamo anche l’utilizzo di un po’ di fertilizzante disciolto in acqua.

Consigliati per te