Le ultime novità per il bonus professionisti

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Le ultime novità per il  bonus professionisti è che l’indennità verrà riconosciuta anche  agli iscritti a più Casse di previdenza. In precedenza, gli stessi erano stati esclusi dal beneficio sulla scorta del requisito di esclusiva. Il chiarimento è giunto dal Ministero del Lavoro che ha stabilito la spettanza del bonus da 600 euro, anche alle categorie prima escluse. Dal beneficio di marzo, detti professionisti erano rimasti esclusi perché non iscritti in esclusiva ad un solo ente previdenziale.

La novità, quindi, sarebbe che sono ammessi anche loro al beneficio attraverso il Fondo per il reddito di ultima stanza. In altri termini: i professionisti esclusi dal bonus da 600 euro di marzo, potranno ricevere l’indennità.

Le ultime novità per il bonus professionisti. Come si è giunti alla decisione

Sulla questione era sosto un vero e proprio contenzioso sollevato dalla Cassa di previdenza dei dottori commercialisti. Questi, avevano chiesto il parere ministeriale dopo che delle 28.450 domande arrivate, circa 900 non erano state evase per mancanza del requisito di esclusività. Quindi, adesso, in seguito al cambio di rotta, oltre a quei 900 iscritti, possono beneficiare del bonus anche i professionisti che appartengono alle altre Casse. Il Ministero, infatti, ha stabilito che possano essere evase le richieste rimaste pendenti.

Tuttavia, non potrà essere rimesso in corsa chi aveva revocato la domanda. Si ricorda che al bonus da 600 euro di marzo hanno diritto anche i professionisti che hanno presentato la domanda tra il 9 aprile e il 19 maggio. Si tratta del periodo di tempo in cui è stato introdotto il requisito di esclusività.

Viene chiarito, inoltre, che la decisione di riammettere i professionisti al bonus si basa sul provvedimento di concessione dell’indennità, successivo all’abrogazione della norma. Quest’ultimo ha introdotto il requisito dell’iscrizione esclusiva. Inoltre, la decisione è stata fondata anche sul fatto che la data di presentazione della domanda è precedente all’introduzione del requisito di esclusiva

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te