L’Agenzia delle Entrate avvisa chi dovrà pagare il bollo entro il 30 settembre

bollo auto

Correre tutti i giorni e dividersi tra lavoro e famiglia può talvolta giocare brutti scherzi e farci dimenticare adempimenti importanti. Dimenticare una scadenza talvolta può costare caro, come farci perdere importanti agevolazioni e nella peggiore delle ipotesi rischiare sanzioni pesanti. Per questo, chi proprio non riesce a fissare nella mente o sul calendario le scadenze può mensilmente consultare lo scadenzario fiscale pubblicato dall’Agenzia delle Entrate. Nel mese di settembre per molti automobilisti arriva la scadenza del bollo auto, una tassa che riguarda un’ampia fetta di contribuenti. Sono tenuti al pagamento coloro che alla scadenza del termine utile per il pagamento risultano proprietari del veicolo al pubblico registro automobilistico. Qualora il veicolo sia tenuto con contratto di leasing, usufrutto o acquisto con patto di riservato dominio saranno obbligati coloro che risultano utilizzatori, usufruttuari. Nonché gli acquirenti con patto di riservato dominio alla scadenza del termine ultimo per il pagamento. Inoltre in caso di veicolo a noleggio a lungo termine senza conducente, sono obbligati al pagamento coloro che risultano esserne utilizzatori al momento della scadenza.

L’Agenzia delle Entrate avvisa chi dovrà pagare il bollo entro il 30 settembre

Il bollo auto è una tassa automobilistica gestita dalle Regioni e dalle Province Autonome di Bolzano e Trento. Mentre per le Regioni Friuli Venezia Giulia e Sardegna è gestita dall’Agenzia delle Entrate. È una tassa sul possesso del veicolo che si paga annualmente e in un’unica soluzione. La data di scadenza del bollo tuttavia non è uguale per tutti in quanto dipende dal singolo veicolo. Infatti può essere pagato fino all’ultimo giorno del mese successivo a quello di immatricolazione. Il costo del bollo auto varia a seconda della potenza del veicolo e della sua classe ambientale. L’Agenzia delle Entrate avvisa chi dovrà pagare il bollo entro la fine di settembre. In particolare entro il 30 settembre dovranno versare il bollo auto i proprietari di autoveicoli con oltre 35 KW e bollo scadente ad agosto 2022. Ad eccezione di coloro che sono residenti in Regioni che hanno stabilito termini di scadenza diversi. Entro il 30 settembre inoltre vi è anche la scadenza del superbollo. Spetta ai proprietari, usufruttuari e acquirenti con patto di riservato dominio di veicoli con potenza superiore a 185 KW e bollo scadente ad agosto 2022.

Come calcolarlo

Per calcolare il bollo e il superbollo basterà andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate nella sezione “calcola il bollo”. Tramite il pulsante “Accedi al servizio” si sarà indirizzati sul portale web dell’ACI dove potrà calcolarsi sia il bollo che il superbollo. Nonché pagare il bollo online. Sarà possibile inoltre consultare gli ultimi 4 pagamenti precedentemente effettuati. In caso di ritardo o omesso versamento del bollo saranno applicate delle sanzioni pecuniarie che faranno lievitare il suo importo. Scaduto l’anno la sanzione per omesso pagamento sarà pari al 30% dell’importo dovuto più interessi dello 0,5% per ogni 6 mesi di ritardo. Pertanto se non si vogliono rischiare sanzioni salate sarà opportuno attivarsi per il pagamento entro il 30 settembre.

Lettura consigliata

Fino a 1.731 euro di multa oltre il ritiro di targa e libretto per chi dimentica questi pagamenti e ignora le gravi conseguenze

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te