La TV continua a cambiare e così chi abita in queste 5 regioni avrà delle sorprese

È tempo di cambiamenti o di adeguamenti. Fatto sta che la TV cambia. Ma non per tutti, solo per alcuni che abitano in 5 regioni d’Italia. E quindi, se accendendo la televisione troviamo delle sorprese, il motivo è molto semplice.

Sono ovviamente dei cambiamenti che erano già stati annunciati e che si stanno mettendo in atto lentamente. Ma proprio quando le cose accadono lentamente è lì che uno se le dimentica. Da quando viene diffusa la notizia a quando poi le cose cambiano veramente spesso passano anche degli anni. E non si può proprio ricordare tutto. Così, quando ci sono questi cambiamenti ai nostri occhi improvvisi, in realtà erano stati decisi mesi prima, ma per noi sono dell’ultimo minuto.

A che punto eravamo?

Come ben sappiamo, o forse ricordiamo, è da un po’ di tempo che va avanti la storia dei canali in HD. Questo significa che i vecchi canali non saranno più disponibili, ma lo saranno solo quelli in alta definizione. E qui si ricollega poi tutto il discorso di dover avere un televisore nuovo, perché se la TV è troppo vecchia non supporta i nuovi canali.

Questo cambio significa sintonizzare i nuovi canali e le loro frequenze. Ma ovviamente non poteva accadere tutto insieme, doveva accadere a pezzi.

Per molte regioni questo è già successo, proprio perché il famoso cambiamento di frequenze era fatto a pezzi. E ora siamo giunti alla fase finale, infatti mancavano solo 5 regioni per completare lo Stivale.

La TV continua a cambiare e così chi abita in queste 5 regioni avrà delle sorprese

Si sta per concludere l’operazione di refarming. Infatti all’appello del Ministero dello Sviluppo Economico mancavano Toscana, Lazio, Umbria, Liguria e Campania per il processo di liberazione delle frequenze. Come data ultima avremo quindi il 30 giugno del 2022. In questa giornata tutta l’Italia sarà allineata.

Dal 1o maggio questa operazione si sta concludendo con le 5 regioni mancanti. Non serve andare nel panico o altro. Quello che bisogna fare è sintonizzare nuovamente i televisori o i decoder per continuare a guardare i nostri programmi preferiti.

Alcuni potrebbero sintonizzarsi in modo autonomo, e quindi non dobbiamo intervenire noi. Per altri, invece, sarà necessario il nostro intervento. Ma non è assolutamente qualcosa di complesso. Infatti basta andare sulla lista canali dal menù impostazioni e di seguito aggiornare i canali TV. E la TV continua a cambiare e così chi vive in quelle regioni ora potrà aggiornare la lista canali.

Approfondimento

Lo aspettavamo dal 2020 e finalmente su Netflix è arrivato il sequel di questo film che ha appassionato tutti

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te