La sterlina è destinata a rafforzarsi sia nei confronti dell’euro che del dollaro?

Dal 1 gennaio 2021 la Gran Bretagna non è più parte della Comunità Economica Europea. La Brexit tanto voluta da Boris Johnson si è concretizzata e adesso bisogna attendere le conseguenze di questa decisione epocale. Del legame tra Brexit è sterlina ci siamo già occupati in un precedente articolo. Oggi vogliamo dare una risposta, analizzando i grafici, alla seguente domanda “La sterlina è destinata a rafforzarsi sia nei confronti dell’euro che del dollaro?”

Euro Sterlina: Time frame mensile

Il cambio Euro Sterlina (clicca qui per le quotazioni in tempo reale) ha chiuso la seduta del 8 gennaio in ribasso dello 0,38%.

La tendenza in corso è rialzista, ma da ormai circa un anno le quotazioni non riescono a rompere in chiusura mensile la resistenza in area 0,9095. Il protrarsi di questa oggettiva difficoltà potrebbe provocare una brusca inversione ribassista con conseguente rafforzamento della sterlina nei confronti dell’euro. I sostenitori dell’euro potrebbero tirare un sospiro di sollievo solo nel caso di una chiusura mensile superiore a 0,9095. In questo caso le quotazioni si dirigerebbero verso gli obiettivi indicati in figura.

Un primo segnale di indebolimento dell’euro si avrebbe nel caso di una chiusura mensile inferiore a 0,8798.

euro sterlina

Euro Sterlina: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Sterlina Dollaro: Time frame mensile

Il cambio Sterlina Dollaro (clicca qui per le quotazioni in tempo reale) ha chiuso la seduta del 8 gennaio invariato rispetto alla seduta precedente.

La tendenza in corso mostra una sterlina molto forte nei confronti del dollaro che dovrebbe continuare in questa direzione. La tendenza in corso, infatti, è rialzista e punta agli obiettivi indicati in figura.

Solo una chiusura mensile inferiore a 1,296 farebbe invertire al ribasso la tendenza in corso.

sterlina dollaro

Sterlina Dollaro: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Conclusione

Dall’analisi dei grafici si capisce che la sterlina è destinata a rafforzarsi sia nei confronti dell’euro che del dollaro. Riamane ancora qualche dubbio su quello che succederà nei confronti dell’euro, ma i livelli da monitorare sono molto chiari.

Prestare, quindi, molta attenzione in chiusura mensile ai livelli indicati.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te