La posizione corretta secondo la medicina indiana per un sonno davvero riposante e rigenerante 

Quante volte ci rigiriamo nel letto finendo per addormentarci in posizioni improbabili e ci rendiamo conto solo al risveglio di non aver digerito e di non aver effettivamente riposato. Dormire bene è fondamentale per affrontare la vita quotidiana. Cercare di dormire nella giusta posizione potrebbe davvero fare la differenza nelle nostre giornate. Il lato migliore per dormire sembra essere il fianco sinistro ma sarà davvero così? Non è solo questione di dormire bene.

La posizione corretta secondo la medicina indiana ha notevoli benefici che incidono sulla nostra salute. Secondo quanto sostenuto dall’Ayurveda, la medicina tradizionale indiana, il lato sinistro del corpo è totalmente diverso dal lato destro e adottare l’abitudine di dormire dalla parte sinistra ha conseguenze positive sia sulla salute che sulla longevità.

Il nostro corpo non è simmetrico, ogni organo ha la sua collocazione, per questo motivo viene sconsigliato di dormire sul lato destro. Questa posizione può portare ad un fastidioso bruciore di stomaco che inciderebbe sicuramente sulla qualità del nostro sonno in quanto dormire sul fianco destro stimolerebbe il reflusso gastroesofageo. Secondo l’antica medicina indiana, l’Ayurveda, avere l’abitudine di dormire sul lato sinistro del corpo avrebbe notevoli vantaggi. Vediamoli insieme.

La posizione corretta secondo la medicina indiana per un sonno davvero riposante e rigenerante

Evidenziamo subito che dormire sul lato sinistro facilita il drenaggio linfatico, ovvero l’eliminazione delle tossine. Disintossicare il nostro organismo è un’attività fondamentale e coricarsi verso sinistra migliora il suo funzionamento. Anche la milza lavora meglio. Anch’essa posizionata sul lato sinistro, la milza è l’organo che filtra il sangue, perciò se sdraiati nel verso corretto ne faciliteremo il lavoro grazie alla semplice forza di gravità. Come risaputo migliora la digestione.

Dormire sulla parte sinistra del corpo aiuta il transito degli scarti della digestione attraverso l’intestino verso il colon discendente.

Prima del sonno, la medicina ayurvedica consiglia dopo i pasti di sdraiarsi sul lato sinistro per circa 10 minuti. Questa abitudine aiuterebbe il corpo a digerire, aiutando a prevenire i bruciori di stomaco. Chi solitamente russa respira meglio se sdraiato sul fianco sinistro, da non sottovalutare anche la posizione che assume la colonna, è infatti provato che i dolori al collo e alla schiena diminuiscono. Va da sè che la qualità di un buon sonno dipende notevolmente anche dalla scelta del cuscino più adatto e del materasso giusto, acquisti tutt’altro che banali.

Lettura consigliata

Come scoprire il proprio profilo o dosha secondo l’Ayurveda per stare meglio dentro e fuori

Consigliati per te