La guida per mangiare a sbafo senza rinunciare alla linea

Dobbiamo pensare alla dieta non come a faticose restrizioni che siamo costretti a rispettare per restare in forma, piuttosto come alla nostra educazione alimentare. Avere una dieta sana fa vivere meglio e, al contrario di quello che spesso crediamo, non significa mangiare poco.

Chiaro è che non si può ingerire qualsiasi cosa, bisogna sapere a quali alimenti rivolgersi. In questo articolo tratteggeremo la guida per mangiare a sbafo senza rinunciare alla linea.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quante volte al giorno mangiare e perché

Fatta eccezione per casi particolari, dietologi e nutrizionisti consigliano di mangiare il più possibile. Questo perché mangiare poco rallenta il metabolismo.

In poche parole, se il corpo si abitua a immettere poco carburante farà più fatica a smaltirlo. La prassi porta gli esperti a consigliare cinque pasti al giorno: prima colazione, spuntino, pranzo, spuntino, cena. Inoltre, sarebbe meglio se la scala calorica fosse discendente: mangiare sempre meno durante la giornata. La teoria ha anche i suoi detrattori, che sostengono sia meglio fare meno pasti ma più sostanziosi (tre al giorno).

La regola d’oro, in ogni caso, è quella di ascoltare il proprio corpo, mangiando solo quando si ha fame e badando alla qualità del cibo ingerito.

Infatti, è indubbio che ci siano alimenti da cui una dieta sana ed equilibrata non può prescindere. Sono alimenti che possiamo mangiare in grande quantità, senza rischio di ingrassare o farci del male.

La guida per mangiare a sbafo senza rinunciare alla linea

I cibi che possiamo mangiare senza preoccupazione sono sempre ipocalorici, ricchi di proteine e sostanza nutritive che favoriscono l’accelerazione del metabolismo.

In cima alla lista mettiamo le verdure. In generale, le verdure sono gli alimenti meno calorici che ci sono. Ottimi sono soprattutto gli spinaci e i broccoli (solo 27 calorie per 100 grammi).

Anche la frutta è salva e importante perché contiene molta acqua. Prediligiamo frutta poco zuccherina e ricca di vitamine, come la mela, la pera, il pompelmo.

Se amiamo i latticini, ricotta e latticello sono alimenti salva dieta. Non dimentichiamo i legumi: ceci e fagioli sono sempre ammessi, magari accompagnati da una fetta di pane integrale. Salvi anche, in ordine sparso: pesce, fiocchi d’avena, noci e semi di ogni genere (ottimi per condire le insalate). Buon appetito, senza pensieri.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te