Jeans uomo e donna, quali modelli acquistare per avere nell’armadio un jeans che duri per sempre

jeans

Siamo ufficialmente entrati, già da qualche settimana, nella stagione peggiore dell’anno quando si parla di vestiario: la stagione del cabbomimetto, per non andare nel gergo. Fa caldo, fa freddo, fa caldo e poi fa freddo, ed il vestiario come molte cose può essere una di quelle cose che purtroppo va alla giornata. Non è colpa nostra, né dei vestiti che compriamo, né di quelli che stanno facendo le ragnatele nell’armadio: almeno una volta a settimana nell’ultimo periodo qualche regione è tornata zona gialla, almeno per l’allerta meteo.

Come rimediare?

Jeans. Vanno sempre e vanno da sempre: a parte per le occasioni formali sono davvero l’unico capo di vestiario veramente versatile adatto a tutte le stagioni, soprattutto quando vengono presi per durare. Quando le onde si incontrano ci appare davanti uno spettacolo meraviglioso, come quello di domanda e offerta, e infatti li si trova sia sofisticati che basic. E soprattutto a causa della crescente (ma relativa) necessità di distinguersi, si cerca o meglio si trova, volente o nolente, la situazione della mela. In parole povere, 7000 varietà di mela sono un po’ difficili da scremare, e quando si tratta di jeans stiamo lì, metaforicamente parlando. Ne bastano pochi ma buoni, anche per il fattore vestibilità: eccovi un aiutino per capire che tipo di jeans potrebbe fare per voi, per una buona scrematura.

Ma partiamo dall’inizio.

Jeans maschili: partiamo dal come

Diesel elasticizzati uomo

Diesel elasticizzati uomo

Tanti colori, così poco tempo. Non tutto va bene per tutti, è normale ed è accettato, quindi serve mettersi l’anima in pace e guardarsi allo specchio: è come farsi un esame di coscienza, ma con la propria silhouette. Dobbiamo anche pensare al futuro, però: l’animo umano è mutevole, così come il girovita, quindi potremmo anche pensare di lavorare su questo aspetto e prendere i nostri jeans in previsione dell’immediato futuro. Sappiamo che stiamo per perdere peso, o che torneremo ad un certo girovita? O anche: dobbiamo perdere peso per poter riutilizzare quella camicia in modo che ci stia decentemente addosso? E allora procediamo.

Cominciamo dalla base: andare per un jeans da uomo è cosa buona e giusta se si va per una vestibilità abbastanza sui generis. Potrete trovare un paio di Diesel elasticizzati, evergreen e abbottonati. Ci sono i jeans skinny, molto aderenti, che per chi ha le gambe magre non sono un granché, o anche quelli baggy che au contraire non sono un granché per chi le gambe ce le ha un po’ tozze. Avete una di queste caratteristiche? Evitateli e andate sul classico.

Lee elasticizzati skinny uomo

Lee elasticizzati skinny uomo

Oltretutto, evitateli lunghi o a vita bassa (soprattutto i baggy) poiché a meno che non abbiate deciso di sembrare un rapper da stereotipo anni 90, sembrerete abbastanza trasandati, soprattutto con quelli moderni. Se invece riconoscete (o vi fanno riconoscere) che quelli skinny vi stanno bene, prendete dei classici Lee.

Quelli considerati “moderni” spesso hanno gli strappi, e ormai non è nuovo vederli, ma sul luogo di lavoro non sono proprio il massimo della sciccheria. Per non parlare degli spifferi! Andate sul neutro, così evitate anche di pagare meno prodotto.

Continuiamo sulla questione colori: a seconda di cosa siete abituati a vestire e anche a seconda del sole della stagione, il jeans scuro è consigliato quando fa freddo o quando si esce la sera, mentre quelli chiari vanno meglio durante il giorno o quando c’è molto sole.

Jeans femminili: cosa fare

Per la maggiorparte, il discorso appena fatto non si discosta di troppo, ma ci sono delle accortezze. Quelli più in voga sono sicuramente i mom fit, seguiti da quelli baggy, quelli a zampa di elefante e tutto il resto. Partiamo dal principio però: i mom fit sono quelli a vita alta, gamba dritta e molto aderenti ai fianchi e non aderiscono un granché alla pelle, a differenza di quelli skinny.

Se avete la possibilità di utilizzare gli skinny, vi consigliamo un sanissimo paio modellante di Levi’s, i 311, che potrete trovare in colorazione classica oppure in versione blu scuro.

Levi's 311 skinny chiari e scuri

Levi’s 311 skinny chiari e scuri

I mom fit sono utili per risaltare le forme di dietro, soprattutto nel caso in cui vi siate dedicate particolarmente ai glutei. Se però li abbinate con un sopra che infilate dentro i jeans vi aiuteranno a slanciarvi un po’ di più. Vi consigliamo i Jack&Jones, comunque molto accessibili.

Mom fit

Mom fit

Quelli a zampa di elefante sono quelli strettini all’altezza cosce ma che si allargano alla discesa verso il polpaccio. Conosciuti già dagli anni 60 come flared jeans sono tornati, così come ogni moda, di moda. Fanno insomma una silhouette a campana, che vanno bene un po’ a tutti, che si abbia un fisico a clessidra, a pera o a rettangolo. Unica cosa: se avete i fianchi larghi, evitate i modelli che hanno le tasche larghe o applicate.

Boyfriend

Boyfriend

I boyfriend invece sono tranquilli e rilassati, con il look che deriva da quelli maschili, classiconi, a 5 tasche. Volete qualcosa che dura? Un paio di Levi’s è l’evergreen che va praticamente con tutto.

Consigliati per te

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta ora l'articolox