Importantissimi sconti per i giovani fino a 36 anni anche se non sposati e senza posto fisso che decidono di acquistare casa 

Numerose agevolazioni per l’acquisto della prima casa con esenzioni e mutuo facilitato. Infatti, il Decreto Sostegni bis ha riproposto importantissimi sconti per i giovani fino a 36 anni anche se non sposati e senza posto fisso che decidono di acquistare casa. Questa norma già era in vigore, la novità è l’estensione dell’età che passa da 35 anni a 36 anni. Fino al 30 giugno 2022, una coppia può acquistare casa risparmiando molti soldi aderendo a quest’iniziativa.

Importantissimi sconti per i giovani fino a 36 anni anche se non sposati e senza posto fisso che decidono di acquistare casa

Il Decreto Sostegni bis ha allargato la platea dei beneficiari del fondo garanzia dello Stato sui mutui per l’acquisto della prima casa. In effetti, ha esteso la possibilità fino a 36 anni per godere delle esenzioni del pagamento delle imposte ipotecarie e catastali e l’imposta di registro.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ma queste non sono le uniche agevolazioni, infatti, sono dimezzate anche le spese notarili per l’acquisto dell’immobile. I giovani possono accedere alla garanzia dello Stato con un prestito per un valore massimo dell’80% della quota capitale.

In alcuni casi, può accadere che la banca non conceda il mutuo, ed ecco una guida per cosa fare se la banca non concede il mutuo per l’acquisto della prima casa.

Chi può chiedere il mutuo?

Possono chiedere il mutuo agevolato le giovane coppie, e almeno uno dei due non abbia superato i 36 anni di età. Possono accedere anche i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori. Inoltre, sono ammessi i giovani che hanno un rapporto di lavoro atipico.

Per contratti atipici si intendono i contratti diversi dai contratti di lavoro dipendenti caratterizzati da una flessibilità del lavoro.

Coloro che già sono proprietari di immobili non possono richiedere le agevolazioni. Ad eccezioni quelli acquistati per successione di mortis causa o ricevuti a titolo gratuito da genitori o fratelli.

Come confermato dal premier Draghi in un comunicato, i giovani con un’età fino a 36 anni potranno fruire delle agevolazioni fino al  30 giugno 2022.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te