Il semplice metodo per innaffiare le piante se siamo in vacanza

Andare in vacanza è sicuramente uno dei grandi piaceri della vita. Sappiamo bene, infatti, quanto un bel viaggio e qualche giorno in totale relax possano cambiare totalmente l’umore. E, dopo un anno ricco di lavoro, stress e problemi, questo è sicuramente ciò che serve a moltissimi di noi.

Quando si lascia casa, però, soprattutto per più di qualche giorno, sorgono dei problemi che, a livello oggettivo, sono inevitabili. Tra questi, c’è la cura delle piante. La lontananza, infatti, ci rende impossibili dedicare loro le attenzioni che solitamente gli diamo. In alcuni casi, potrebbe rappresentare una situazione piuttosto spiacevole.

La scelta delle piante e la cura di queste ultime quando non ci troviamo a casa per diversi giorni

Molti di noi amano circondarsi di piante nella propria casa. Quando poi c’è anche un balcone a disposizione, allora sicuramente queste meraviglie aumentino. In questo caso, premuriamoci sia di scegliere quelle giuste, che possano render il nostro balcone colorato e allegro, sia di prendercene cura nel modo giusto.

Infatti, quando andiamo in vacanza e non c’è nessuno nella nostra città a prendersene cura, potremmo rischiare di farle morire. Questo, però, può esser evitato con un semplicissimo metodo davvero ingegnoso.

Il metodo giusto

Il metodo proposto per innaffiare le piante quando siamo via di casa è davvero molto semplice. Soprattutto, poi, si rivela piuttosto economico. Tutto quello che dovremo fare sarà procurarci alcuni oggetti fondamentali. Solo con questi strumenti, infatti, potremmo nutrire le nostre piante anche a distanza.

Dunque, dotiamoci di una (o più) bacinelle e riempiamole di acqua prima di partire. Inoltre, prendiamo anche una corda in cotone piuttosto lunga, che servirà da collegamento tra l’acqua e le piante.

Il semplice metodo per innaffiare le piante se siamo in vacanza

Adesso, colleghiamo le nostre piante al recipiente d’acqua. Per farlo, usiamo una corda di cotone che riesca ad assorbire l’acqua, in modo da poterle annaffiare. Inseriamo nella bacinella piena di acqua da un lato e nel terriccio delle nostre piante dall’altro questa cordicina, assicurandoci che sia ben salda.

In questo modo, la corda rilascerà lentamente l’acqua nel terriccio, nutrendo le nostre piante. Dunque, ecco il semplicissimo metodo per innaffiare le piante anche quando non ci troviamo a casa per diverso tempo.

In questo modo, al nostro ritorno, troveremo di nuovo le nostre piante rigogliose e in forze. Ovviamente, dopo così tanti giorni lontani, dovremo prendercene cura più del solito. Ma comunque, vedremo che riusciremo a tenerle sane e in vita.

Lettura consigliata

Aria di bosco con questa pianta che donerà alla nostra casa una freschezza unica

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te