Il miglior modo per dimagrire perdendo peso prima e seguendo poi la dieta di mantenimento

Il miglior modo per dimagrire perdendo peso prima e seguendo poi la dieta di mantenimento. Quello della dieta è sempre un percorso personalizzato, ma sul miglior modo per dimagrire ci sono delle regole generali. La prima è quella di non saltare mai i pasti a partire dalla prima colazione. Si deve bere molta acqua tutto il giorno ed occorre pure fare almeno 30 minuti giornalieri di attività fisica leggera. Così come bisogna stare lontani dagli alcolici e dai cibi ad alta densità calorica che sono riportati in questo articolo.

Miglior modo per dimagrire senza mai stressare il corpo

Il miglior modo per dimagrire perdendo peso prima e seguendo poi la dieta di mantenimento passa inoltre dalla consulenza di un nutrizionista specie quando i chili da perdere sono tanti. Per non stressare il corpo sul miglior modo per dimagrire occorre infatti perdere peso in maniera graduale e quindi senza digiuni e rinunce che sono dannose. Per rendere l’idea è sbagliatissimo perdere 10 chili in 2 mesi. Meglio 2 chili al mese per 5 mesi in quanto in questo modo tra l’altro si evita poi di riprendere i chili persi con gli interessi.

La dieta di mantenimento come nuovo modello di educazione alimentare

Sono comuni infatti i casi di persone che perdono peso facilmente, ma altrettanto facilmente poi non riescono a mantenere i risultati ottenuti dalla dieta. In tal caso occorre passare alla fase 2 che è rappresentata dalla cosiddetta dieta di mantenimento.

Anche in questo caso la consulenza di un nutrizionista può rivelarsi decisiva in quanto la dieta di mantenimento per non riprendere più i chili persi è fondamentale. La dieta di mantenimento coincide infatti con un regime alimentare personalizzato da seguire per tutto il resto della propria vita.

Si tratta di quel modello di educazione alimentare che prevede per ognuno di noi l’assunzione giornaliera di cibi con un apporto calorico che è equilibrato. Ed è pure in linea con il nostro fabbisogno giornaliero. Solo con una gestione autonoma ed in pieno controllo della tua alimentazione potrai poi davvero dire di avercela fatta.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te