Iban errato: come richiedere la restituzione dei soldi

Iban errato: come richiedere la restituzione dei soldi?

A chi non è capitato, almeno una volta, di aver sbagliato ad inserire uno dei 27 caratteri alfanumerici  dell’Iban del beneficiario di un bonifico?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, l'integratore che ti fa dimagrire velocemente - 4 al prezzo di 1 e la consegna è gratuita

Scopri di più

Quante volte, prima di confermare il bonifico riguardiamo se sia corretto l’Iban inserito?

E nonostante tutte le attenzioni del caso, può sempre succedere che l’Iban inserito sia errato.

Errato perché, o non corrispondente a nessun altro conto corrente per cui inesistente, oppure errato perché  corrispondente ad un soggetto diverso dal destinatario.

Vediamo, dunque, come richiedere la restituzione dei soldi quando l’Iban è errato.

Iban errato: come richiedere la restituzione dei soldi

Nessuna preoccupazione quando l’Iban errato non corrisponde a nessun altro conto corrente.

In questo caso, i soldi resteranno sul nostro conto corrente.

Dobbiamo, invece, preoccuparci quando l’Iban errato corrisponde ad un conto corrente il cui titolare è un soggetto diverso dall’effettivo destinatario.

In questo caso, l’Iban esiste ma è discordante rispetto al beneficiario indicato.

I dati del soggetto che beneficerà del trasferimento dei soldi non corrispondono a quelli dell’effettivo destinatario.

Iban errato corrispondente ad un soggetto diverso dall’effettivo destinatario

Generalmente, la banca non si accorge dell’errore.

Se l’Iban esiste, il trasferimento dei soldi dal conto corrente dell’ordinante  a quello collegato all’Iban errato avviene regolarmente.

La somma verrà, dunque, accreditata ad un soggetto diverso rispetto all’effettivo destinatario.

Entro quanto tempo si può revocare il bonifico errato

Se l’ordinante si accorge subito dell’errore commesso, avrà due ore di tempo per poter revocare il bonifico errato.

Se, invece, l’ordinante dovesse accorgersi dell’errore solo a distanza di giorni, i soldi saranno già accreditati su di un conto corrente sbagliato.

In questo caso, non spetterà alla banca stonarli e restituirli all’ordinante ma sarà quest’ultimo a dover contattare il terzo e farsi ridare i soldi ricevuti per sbaglio.

Approfondimento

Pignoramento del conto corrente: come sbloccarlo

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.