I sindacati sono allarmati: mancano gli insegnanti

I sindacati sono allarmati: mancano gli insegnanti secondo le recenti ricognizioni. Le cattedre vuote sono un problema che si presenta ogni anno. I sindacati hanno contato circa 85mila insegnanti in meno al riavvio delle attività. Un numero cresciuto rispetto allo scorso anno di circa 20mila unità. I posti vacanti vanno coperti, non è possibile sempre mettere una pezza last minute con supplenze e spostamenti.

Gli insegnanti mancano al Nord

La paura del coronavirus nelle regioni del Nord ha ampliato la preoccupazione del mondo scolastico. Quanti insegnanti saranno disponibili a sedersi in cattedra nelle regioni del Nord? Negli ultimi 4 anni i posti scoperti sono stati rimpiazzati tramite concorsi. La Cisl consiglia di attivare una procedura di reclutamento e stabilizzazione come avviene nella Pubblica amministrazione e in tutti contesti lavorativi come chiede la Corte di Giustizia europea.

Cosa fa il Miur

Il Ministero dell’Istruzione spinge per fare i concorsi. La linea è tracciata. Prossimamente si darà seguito alle prove selettive dei concorsi banditi per  78 mila insegnanti. Un numero considerevole per coprire le cattedre rimaste scoperte da Nord a Sud. Il problema della mancanza di insegnanti è nazionale.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

La supplenza l’ancora di salvataggio

Il personale docente manca non ora ma da sempre. Negli ultimi due anni il problema ha assunto dimensioni gigantesche per i fuoriusciti dal mondo della scuola per la quota 100. I docenti in Italia sono vecchi. La quota 100 ha permesso la fuoriuscita di 20mila unità all’anno. Il vuoto d’organico ha messo alle strette l’istituzione scolastica.

La preoccupazione dei sindacati

I sindacati ritengono che i numeri siano più alti e punta l’indice contro il Ministero reo di aver fatto una pianificazione dell’organico difettosa.

Mobilità tra docenti

Il ministero ha coperto le cattedre libere sfruttando la mobilità tra docenti. Gli insegnanti hanno presentato  108.676 domande, 90.306 per la mobilità territoriale e 18.370 per quella professionale. Oltre 96 mila i docenti effettivamente coinvolti. Le domande soddisfatte a livello nazionale sono state 55.008, pari a oltre il 55% del totale dei docenti che hanno partecipato alla mobilità ordinaria. Nonostante questi numeri i sindacati sono allarmati: mancano gli insegnanti.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.