Genitori separati chi paga le spese scolastiche 

Spesso succede che anche dopo la separazione, gli ex coniugi continuano a litigare. Questo accade per lo più quando vi sono dei figli. Di regola, i figli conservano la residenza presso un genitore, spesso la madre mentre l’altro genitore, di regola il padre versa un assegno a titolo di contributo al mantenimento.  Le spese ordinarie ossia quelle destinate a soddisfare i bisogni quotidiani del minore sono comprese nell’assegno di mantenimento. Mentre le spese straordinarie ossia quelle necessarie a far fronte a eventi imprevedibili o eccezionali non sono comprese nel contributo di mantenimento. Di regola, la ripartizione delle spese straordinarie è stabilita dal giudice. Quasi sempre si dividono al 50% tra i genitori separati.

Spese ordinarie e straordinarie

L’inquadramento di una spesa in ordinaria o straordinaria è spesso motivo di contrasto tra i genitori e tra i loro avvocati.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Proprio per scongiurare liti lunghe ed estenuanti, molti Tribunali hanno elaborato delle linee guida cui i genitori dovrebbero attenersi.

I protocolli sono, dunque, il risultato di un confronto tra Avvocati e Magistrati che si occupano di diritto di famiglia. Sono predisposti a supporto proprio delle famiglie e degli addetti ai lavori.

Vediamo allora anche alla luce dei Protocolli quali spese scolastiche sono ordinarie o straordinarie e chi tra i genitori separati deve pagarle.

Genitori separati chi paga le spese scolastiche

Di regola, in una separazione consensuale gli avvocati dei coniugi, nella condizioni di separazione concordate fra i coniugi, prevedono che un genitori paghi all’altro un assegno periodico di mantenimento relativo ai figli oltre alle spese straordinarie (art. 30 Costituzione).

Spese straordinarie, di regola, divise in parti uguali tra i coniugi e di volta in volta documentate.

Nelle separazioni giudiziali è il giudice a decidere le condizioni della separazione, l’entità dell’assegno di mantenimento nonché le spese straordinarie. Di regola, la giurisprudenza considera le spese riguardanti la scuola e l’educazione del minore spese ordinarie. Dunque, ricomprese nell’assegno di mantenimento.

La frequenza scolastica del minore non è qualcosa di eccezionale e imprevedibile piuttosto obbligatoria e fondamentale. Tuttavia, non tutte le spese scolastiche sono da considerarsi ordinarie.

I Protocolli

Secondo i Protocolli alcune spese scolastiche si considerano straordinarie. Vediamo quali:

a)La spesa per l’acquisto dei libri e materiale scolastico di inizio anno, secondo i Protocolli dei Tribunali di Bergamo e di Milano sono spese straordinarie. Per il Protocollo di Bolzano sono ordinarie;

b)i libri di testo e il corredo di inizio anno scolastico secondo i Protocolli di Sondrio e Pistoia sono spese straordinarie;

c)le particolari attrezzature didattiche generalmente escluse dall’ordinario equipaggiamento scolastico come computer e relativi accessori, sono spese straordinarie (Protocollo Vicenza);

d)l’abbigliamento per lo svolgimento dell’attività fisica a scuola sono spese ordinarie (Protocollo Bolzano);

e) la mensa è considerata straordinaria per il Protocollo di Bergamo e Bassano del Grappa mentre ordinaria per quella di Bolzano;

f)il trasporto con i mezzi pubblici o altro mezzo di trasporto sono spese straordinarie come le gite e i viaggi scolastici;

g)anche le ripetizioni scolastiche sono considerate straordinarie come le rette per gli asili e le scuole private, le tasse universitarie, i master di formazioni e specializzazioni;

h)i corsi privati per l’apprendimento delle lingue straniere sono spese straordinarie secondo il Protocollo di Vicenza;

i) le tasse scolastiche e universitarie imposte da istituti privati e pubblici sono spese straordinarie secondo il Protocollo di Bergamo e di Varese;

l) i viaggi e i soggiorni all’estero sono spese straordinarie secondo i Protocolli di Vicenza.

Queste sono solo alcune delle spese scolastiche riportate a titolo semplificativo. Pertanto, gli esperti di ProiezionidiBorsa consigliano sempre ai genitori che sono in procinto di separarsi innanzitutto di rivolgersi a professionisti esperti nel diritto di famiglia. Inoltre, consigliano di concordare sempre le spese straordinarie indicandole dettagliatamente nell’accordo di separazione al fine di evitare future discussioni.

Approfondimento

I vantaggi fiscali dell’assegno di mantenimento

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.